I vecchi apparecchi avevano un certo fascino. Ma consumavano parecchio rispetto agli apparecchi moderni.

Consumo energetico
al passo coi tempi

LA TECNICA — Nonostante gli elettrodomestici e gli apparecchi elettrici odierni abbiano più funzioni rispetto al passato, consumano molto meno.

Negli anni ʼ70 e ʼ80 la scelta dei canali era limitata e i televisori erano degli scatoloni ingombranti. Oggi questi hanno lasciato il posto a schermi piatti ad alta definizione. I televisori attuali dispongono non solo di più funzioni, ma necessitano anche meno energia – risparmiano fino al 75 per cento di elettricità – grazie alla tecnologia LED.  

Polvere e consumo energetico
Immancabile nel salotto non è solo il televisore ma anche l’aspirapolvere. Negli ultimi anni questo elettrodomestico è diventato più compatto e meno appariscente. Eppure: l’aspirapolvere resta tra gli elettrodomestici che consumano più elettricità. Anche in questo ambito ultimamente si sono fatti parecchi progressi per rendere meno dispendiosa in energia la lotta alla polvere e agli acari. La funzione aspirante, il motore e il filtro sono migliorati di molto e gli apparecchi sono diventati più silenziosi e l’emissione di polveri nell’ambiente è minore. Il potenziale di risparmio energetico è di circa un terzo negli aspirapolveri più recenti. L’etichetta energia – dal 2015 è obbligatoria – fornisce ai clienti informazioni  sul consumo energetico dell’apparecchio.

Risparmiare in luci e frigoriferi
Un grande aiuto nella riduzione del consumo energetico nelle economie domestiche è dato dal cambiamento delle lampadine convenzionali ai moderni LED. Ne risulta un risparmio energetico pari a fino l’ottanta per cento, perché le vecchie lampadine utilizzano appena il 5 per cento dell’energia per fare luce e il resto parte come calore inutilizzabile. Le lampade LED costano di più delle lampadine convenzionali, ma si tratta di un buon investimento visto che il prezzo viene amortizzato: i LED hanno una durata di vita molto più lunga (fino a 20mila ore).   Il futuro promette un grande potenziale energetico anche nell’ambito dei frigoriferi. Attualmente per esempio, un progetto della Confederazione dell’Ufficio federale dell’energia UFE, in collaborazione con l’industria, ha come scopo quello di costruire un frigorifero che utilizzi la metà dell’energia rispetto a un apparecchio  con un’etichetta energia  A+++,  ossia il frigorifero che attualmente appartiene alla migliore classe energetica. l

25 anni di Oecoplan: frigo speciale

È tutto verde. E un degno rappresentante della nuova generazione di apparecchi efficienti da un punto di vista energetico.

In questo caso un frigorifero di Coop Oecoplan Electrolux SG 2500 NOP di classe energetica A+++, capienza di 214 litri, una tecnologia No-Frost, dimensioni: 165 × 66 × 68 cm. È un’esclusiva di Electrolux per l’anniversario del 25° anniversario di Oecoplan, marca sostenibile di Coop.

Disponibile fino al 1° novembre per fr. 999.– invece di fr. 1.799.–  da Coop edile + hobby.

Energyday14: Coop È un partner prezioso

Il 25 ottobre 2014, per la nona volta, si tiene l’Energyday.
Questa volta il  motto è «Consuma poco, dà il massimo».
Lo scopo è quello di sensibilizzare la popolazione sull’importanza degli apparecchi efficienti dal punto di vista energetico. 

Un sostegno prezioso a questa iniziativa è quello rappresentato da partner come Coop, Coop edile+hobby, Coop City,  Lumimart, Fust, Interdiscount e Microspot,  che dagli inizi dell’Energyday si sono impegnati a favore degli apparecchi efficienti energeticamente e che in occasione di questa giornata, offrono ai propri clienti un’ampia scelta di
prodotti a prezzi speciali.

Per ulteriori informazioni sulla manifestazione Energyday:
www.energyday.ch/it

Testo: Simon F. Eglin
Foto: Getty Images
Pubblicazione:
giovedì 16.10.2014, ore 09:35