L’autunno in Svizzera è sinonimo di escursioni, feste e sagre. Ecco una selezione di attività dalle redazioni italofona, francofona e germanofona di Cooperazione. (Foto: Alamy, Museum für Gestaltung Zürich/Plakatsammlung/ZHdK/Trimarca AG,Chur, mad)

Autunno da vivere

L’autunno in Svizzera è sinonimo di escursioni, feste e sagre. Ecco una selezione di attività dalle redazioni italofona, francofona e germanofona di Cooperazione. — JASMINA SLACANIN

PROVA A VINCERE UNA VACANZA!

Dagli anni ’90 ad oggi, le uscite autunnali preferite dagli svizzeri sono rimaste le stesse. Numerosi appuntamenti si sono aggiunti nelle nostre agende, ma le feste tradizionali e le passeggiate in famiglia non sono invecchiate. Ecco alcune proposte per passare un piacevole soggiorno autunnale.

N. 1: Il 15 ottobre la Pro Valle di Muggio organizzerà la 40ma edizione della sagra della castagna. Sarà l’occasione di fare una passeggiata autunnale, degustando prodotti regionali. Infatti ci saranno stand di street food a base di castagna: dalle birre, agli gnocchi, passando per salsicce, tortini, dolci vari e, evidentemente, per le mitiche caldarroste.

N. 2: Una passeggiata sulle rive del lago di Sils, il più grande dell’Alta Engadina. In autunno, quando le foreste si colorano, l’escursione di 4 ore è particolarmente suggestiva. Un altro appuntamento da segnalare sono le cantine aperte di Maienfeld (GR). Da aprile ad ottobre, cantine sempre diverse accolgono il pubblico dalle ore 11.

N. 3: Visitare l’Ajoie (JU), dove il secondo fine settimana di novembre ha luogo la festa di San Martino (e il terzo fine settimana invece si svolge un prolungamento della festa, la Revira). L’occasione per incontrarsi tra amici e parenti e condividere un pasto pantagruelico. Si festeggia nei piccoli ristoranti di famiglia, ma anche in grande sale pranzo. L’unica costante è il menu: tutto a base di maiale. E magari un bicchiere di damassine a fine cena per aiutare la digestione...


www.MySwitzerland.com/autunno

Ferie svizzere dall’album di famiglia


Romy a proposito di una gita a Riederalp (1993): «Fine estate 1993 circa. Romy l’esploratrice sale da Riederalp alla volta del ghiacciaio dell’Aletsch! Che l’avventura abbia inizio!».

Carole sulla visita al ghiacciaio del Rodano (1987): «Come tutte le famiglie di contadini, non avevamo spesso ferie. Nell’autunno del 1987 però i nostri genitori si sono concessi una piccola vacanza in Vallese con noi bambini. Siamo stati a Martigny, Morgins e al ghiacciaio del Rodano. La nostra sorellina, che aveva solo un anno, era stata affidata ad amici, affinché i genitori potessero passare del tempo con noi figli più grandi. È un ricordo magico, perché momenti come questi erano molto rari».

Caricate le vostre immagini al sito:

www.cooperazione.ch/souvenir

Cercate negli archivi di famiglia e spediteci i vostri più bei ricordi
di vacanze in Svizzera nel corso degli ultimi 100 anni con un breve testo. Questa volta il premio sono 2 pernottamenti per 2 persone in una camera superiore incl. colazione e entrata nel bagno termale all’Hotel Tenedo***, Bad Zurzach AG.
A fine anno, fra tutti i ricordi pervenuti, avverrà un grande sorteggio. In palio
5 notti per 2 persone allʼHotel Arnica Scuol ***S in Scuol (GR), una fotocamera reflex Nikon D5600 e una valigia Victorinox. Termine d’invio
dei vostri ricordi tra il  1997 e il 2007: lunedì 23 ottobre alle 16.

CLICCA QUI PER PARTECIPARE

LEGGI ANCHE…


L'appuntamento quindicinale

Le analisi e le opinioni di Ceroni su Cooperazione