Antonello Atzeni è pieno di grinta ed energia, già di primo mattino.

«Con me si fa solamente
preparazione atletica»

INCONTRO — Il coach di Taverne Antonello Atzeni allena diversi atleti di punta. E non solo. Con un gruppo di sportivi dilettanti ha vinto il mondiale di Spartan Race.

Ore 5.45. È ancora notte fonda quando arriviamo a Taverne. Dalla strada cantonale già si scorgono le vetrate illuminate a giorno della palestra Stonesport, ubicata nella zona commerciale di Taverne. Bussiamo alla porta a vetri. Subito appare il coach Antonello Atzeni che ci accoglie con un grande sorriso. Il locale è arioso ed essenziale. Un tempio dello sport. Niente fronzoli. «Le finestre grandi assicurano la luce durante il giorno e nelle ore buie bastano sei lampade». Un’attenzione verso l’ambiente che si riflette in altre scelte di vita. Antonello è vegano e animalista senza compromessi, ma tollerante. «Non spingo nessuno a seguire le mie scelte, però posso affermare che l’alimentazione vegana consapevole, soprattutto unita al consumo di frutta e verdure crude, incrementa potenza, resistenza ed energia. Da poco faccio corse in montagna, ultratrail, e l’energia non mi manca». Nella sala notiamo sbarre, kettlebell, bande TRX (create per allenarsi in maniera funzionale senza l’uso di macchine o pesi, ndr) , ultimate sandbag (sacche riempite di sabbia per la preparazione atletica. Antonello è uno dei tre master trainer europei), un grande specchio, un suolo gradevole. Nessun attrezzo con tv, wi-fi, radio o quant’altro. «Qui nessuna cuffietta è permessa». E basta assistere a una lezione per capire il perché. In sottofondo un tappeto musicale ritmato ma non invadente. Un gruppetto di quattro persone esegue il riscaldamento. Poi si passa agli esercizi programmati da Antonello. Il coach spiega, osserva e corregge. Nulla gli sfugge. «Da me si fa allenamento funzionale. Pura preparazione atletica». Una palestra, in Ticino, unica nel suo genere, dove si cura l’essenzialità del gesto sportivo. «Gran parte degli esercizi sono a corpo libero».  Antonello sa il fatto suo. 

Da paracadutista a preparatore atletico

Alle spalle una solida preparazione umana e sportiva. Nato e cresciuto nella bella Sardegna, già da bambino praticava sport. Dapprima atletica poi calcio. In seguito assolve tre anni di servizio militare. Paracadutista professionista. La passione per lo sport e il desiderio di imparare l’inglese lo portano in Inghilterra, dove consegue il diploma di preparatore atletico presso la «Strength and Conditioning Science St. Mary» a Twickenham (Londra). All’inizio del nuovo millennio approda in Ticino. Lavora e collabora in vari settori legati allo sport. Dal 2002 al 2004 milita nei ranghi del Gruppo Atletico Bellinzona, come velocista, e fa parte della selezione Ticino nella 4x100. Nel 2008 diventa istruttore di TRX, bande sospese per l’allenamento funzionale, ed è stato uno dei primi istruttori certificati a portarle in Europa. Persino il team Alinghi si rivolge a lui per allenare l’equipaggio tramite TRX.  Nella sua testa però c’è la voglia di aprire una palestra esclusivamente dedicata alla preparazione atletica e dove organizzare workshop con istruttori di fama internazionale. Nel 2008 la svolta: trova lo spazio ideale a Taverne «ho capito subito che era il locale perfetto». È la nascita
di Stonesport.  Con la collaborazione di Maja Pazur, responsabile della comunicazione e gerente della società, il progetto prende corpo. «Gli scaffali e il design interno sono stati progettati da Marco Magnani, architetto e giocatore di pallacanestro dei Tigers di Lugano. È entrato per caso in palestra cercando degli integratori. Mi ha parlato dei suoi problemi a ginocchia e caviglie. Gli ho proposto una lezione gratuita. Da allora non ha più smesso e ha portato in palestra la squadra under 23 dei Lugano Tigers, che seguo nella preparazione atletica». 

Spartan Race: campioni mondiali

I giovani cestisti luganesi non sono gli unici sportivi di punta che si allenano a Taverne. Tramite il passaparola, sempre più atleti d’élite frequentano la palestra di Antonello: Igor Nastic e Andrea Zamboni (triathlon), Branko Bancovic (calcio), Andrea di Pietro (karting), Paola Pinotti (mountain bike) e le marciatrici Laura e Marie Polli, con le quali a maggio ha partecipato alla coppa del mondo di marcia a Taicang in Cina. «Ho aspettato fino all’ultimo prima di decidere di andare in Cina, perché non volevo mancare le lezioni in palestra, così sono partito il giovedì e rientrato la domenica» ricorda il coach.  «Per me in palestra sono tutti uguali. Atleti di punta e non». La prova? Eclatante. All’inizio dell’anno ha formato una squadra di atleti dilettanti per partecipare alle Spartan Race, durissime gare con ostacoli su modello dei percorsi militari. Alla prima gara di Roma, in aprile, il Team Stonesport ha vinto. Non solo. Vera Banchini ha conquistato il terzo posto individuale. Ma non finisce qui. Il 21 settembre, a Killington (USA) la squadra di Taverne, composta da Antonello e i giovani Anna Mandl, Marko Misic, Jonas Pesciallo, Giuseppe Sciacca, si è laureata campione del mondo, battendo 273 squadre, per un totale di tremila partecipanti. Davvero una bella fiaba sportiva. 


Quattro date nella vita di Antonello Atzeni

2008 introduce in Svizzera e in Italia i primi corsi di TRX. 
2009 Apertura della palestra di Taverne dedicata all’allenamento funzionale e alla preparazione atletica.
2011 Marco Magnani scopre per caso la palestra e la frequenta: è l’inizio di una felice collaborazione. 
2013 Diventa il preparatore atletico delle sorelle Polli, che si allenano nella sua palestra.


Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

Testo: Donatella Gellera Falerni
Foto: Annick Romanski
Pubblicazione:
lunedì 17.11.2014, ore 00:00


Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?