Boccia e punto vincenti

Il mesolcinese Davide Bianchi vince il suo secondo mondiale individuale di bocce. Storia di un successo inatteso.

Un abbraccio infinito con Gregory e Gioe­le, i suoi due figli. Il ricordo più intenso di una serata da incorniciare. È il 25 aprile quando Davide Bianchi, 46enne di Mesocco, mette le mani sul campionato mondiale individuale di bocce a Roma. Per il mesolcinese è il secondo titolo iridato dopo quello di Detroit nel 2005. «Una grande soddisfazione – dice –. Anche se stavolta sono riuscito a contenere le emozioni».
Dopo la vittoria in finale contro l’americano José Botto, il mesolcinese, tesserato per la Centrale di Novazzano, è tornato alla sua routine quotidiana. Al suo lavoro di guardiano di sicurezza presso le ferrovie. «E pensare che al mondiale non ci volevo nemmeno andare. Non mi sentivo pronto». Solo tre mesi di preavviso. «Quello delle bocce è un mondo in cui mancano soldi e di conseguenza, a volte, organizzazione. L’Italia, però, è una superpotenza, ed è riuscita a mettere in piedi un ottimo mondiale in quattro e quattr’otto».
Davide fa una radiografia della realtà bocciofila della Svizzera italiana. «Il boom è arrivato tra gli anni ’50 e ’60. Fino a 30 anni fa c’erano 5mila tesserati. Oggi i praticanti sono poche centinaia. Si è puntato troppo sull’agonismo, tralasciando l’aspetto ludico: molta gente si è scoraggiata e ha abbandonato. Mi piacerebbe che si riscoprisse la dimensione giocosa di questo sport, sarebbe un toccasana per tutto il movimento».

TORNA ALLA SEZIONE «SPORT» DI COOPERAZIONE

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

Testo: Patrick Mancini

Foto: Hsaskia Landrini Cereghetti

Pubblicazione:
domenica 07.06.2015, ore 00:00


Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?