Lo scrittore argentino Ricardo Piglia (1945-2017).

Chi ha ucciso Ida?

“Solo per Ida Brown” di Ricardo Piglia (ed. Feltrinelli): tra noir, politica e analisi sociologiche, un professore universitario argentino indaga sulla strana morte di una sua collega e misteriosa amante.— SANTO PIAZZESE

È possibile che non sia la realtà a permettere di capire un romanzo, ma un ro-manzo a rendere comprensibile una realtà rimasta per anni indecifrabile? È il quesito intorno al quale l’argentino Ricardo Piglia costruisce la trama di Solo per Ida Brown (Feltrinelli; trad. Nicola Jacchia). Romanzo “di concetto”, in felice equilibrio tra noir e categorie della politica, della sociologia e della filosofia, che si insinuano tra le fibre della narrazione rendendo la lettura appassionante, grazie a una scrittura ossimorica, che riesce nel contempo a essere densa e fluida.
Protagonista e io narrante è Emilio Renzi, un professore argentino che per un semestre andrà a insegnare letteratura inglese in una elitaria università vicino a New York. Qui conosce Ida Brown, un’affascinante e affermata collega, con la quale intesserà un’appassionata relazione mantenuta segreta per volontà della donna. Poco dopo, Ida rimane uccisa in quello che ha tutta l’apparenza di un incidente, del quale però si ignorano le cause, se non che deve entrarci una qualche forma di esplosione avvenuta all’interno della sua auto. Renzi ha molti dubbi sulla versione ufficiale degli inquirenti, anche perché è al corrente di una serie di altre morti per esplosioni, le cui vittime sono persone che eccellevano nei rispettivi ambiti, sia tecnologici che della ricerca pura.
Il serial killer viene presto individuato e incarcerato. Renzi però non si dà pace perché ha la sensazione che esista un rapporto tra l’uomo e Ida. Sarà un romanzo appartenuto alla donna, L’agente segreto, uno dei capolavori di Joseph Conrad, a metterlo sulla strada giusta, grazie a una serie di sottolineature del testo che formano una sorta di filo di Arianna esistenziale che lo conduce verso una soluzione che nulla toglierà alla sua irrequietezza.

Dati richiesti (bin nicht ganz sicher)

Dati richiesti (bin nicht ganz sicher)

Dati richiesti (bin nicht ganz sicher)

Dati richiesti (bin nicht ganz sicher)

Dati richiesti (bin nicht ganz sicher)

Dati richiesti (bin nicht ganz sicher)

Dati richiesti (bin nicht ganz sicher)

Dati richiesti (bin nicht ganz sicher)

 


Scelta sbagliata

 


Scelta sbagliata

* Obbligatorio

LEGGI ANCHE…


L'appuntamento quindicinale

Le analisi di Ceroni su Cooperazione

Parliamo d'arte

La rubrica "Il quadro" di Cooperazione