Angelo Delea con uno dei suoi vini di punta, lo spumante Charme.

Con charme e delicatezza

Non c’è Capodanno senza il «botto», quel suono allegro e festoso che produce il tappo quando si apre una bottiglia di spumante. Vi proponiamo il brindisi con uno dei primi spumanti ticinesi, lo Charme. — Mirko Reiner

Quando, nel 1983, Angelo Delea intraprende la sua avventura nel mondo vitivinicolo, doveva trattarsi unicamente di un hobby. A quei tempi la sua attività era la ristorazione. Assieme a suo cugino gestiva alcuni ristoranti del Locarnese ed è proprio sotto uno di questi, a Losone, che vinificò le sue prime uve. In quegli anni in Ticino era in atto una nuova rivoluzione viticola. Il Merlot era ormai un vitigno adulto, la sua divulgazione nei vigneti era in continua ascesa, il microclima mite e le caratteristiche del terreno dimostravano che il nostro terroir era idoneo per creare vini di qualità con un buon potenziale d’invecchiamento. Delea, amante dei vini bordolesi, si aggrega ad altri viticoltori ticinesi e si reca a Bordeaux a seguire seminari per meglio apprendere l’affinamento dei vini in barrique. Nel 1984 acquistò le sue prime tre barrique.
Oggi nella sua cantina, a 8 metri di profondità, 2000 hl di vino riposano in 900 barrique. Angelo Delea non è unicamente amante dei vini, ma anche un esperto di distillati. Una decina di anni dopo acquista una distilleria e si specializza nella produzione di grappe e acquavite. In quegli anni il consumo degli spumanti è in ascesa e decide quindi di produrre un suo spumante partendo dalle classiche uve che compongono le basi spumanti più prestigiose. Il Pinot e lo Chardonnay vengono vinificati separatamente e in seguito palati esperti decidono in quale percentuale interverranno a comporre la cuvée dello Charme, percentuale questa che varia a seconda delle condizioni climatiche dell’annata.

Metodo Charmat
Si tratta di uno spumante delicato e fragrante e, per ottenere ciò, Delea propende a spumantizzarlo utilizzando il metodo Charmat, che consiste in una seconda fermentazione alcolica in autoclave, in modo che i lieviti non restino in contatto col vino troppo a lungo, garantendo inalterate le caratteristiche fruttate dei vitigni. Il successo cresce di anno in anno. Per garantire costanza e il livello di vendite, le uve prodotte in Ticino non bastano più e per soddisfare le richieste della clientela. Angelo inizia a creare una rete di contatti oltre Gottardo che gli garantisca un approvvigionamento di vino base di qualità idoneo alla spumantizzazione. Lo spumante Charme è ormai un marchio affermato. Sull’onda di questo successo nasce lo Charme Rosato a base di Merlot e il Noir, uno spumante Ticino Doc Brut a base di uve Chardonnay e Pinot nero spumantizzato col metodo Charmat lungo, ovvero mantenendo il vino sui propri lieviti per diciotto mesi. Il raggiungimento della quasi perfezione gli è valsa all’ultimo Grand Prix du vin Suisse, il terzo rango nella categoria spumanti. Con l’arrivo in azienda del figlio Cesare ad affiancare il fratello David, il futuro per questa azienda famigliare è assicurato.

Porta d'ingresso per la Maremma 


Nella Maremma grossetana la natura esprime il meglio di sé con i suoi colori, il clima, i profumi e le colline che quasi si specchiano nel mare del golfo dell’Argentario. È a Montiano, fra i 170 e i 300 metri d’altitudine, che i vigneti della Tenuta Poggio Verrano trovano nel suolo sassoso, ricco di calcare e argilla, il terroir ideale per produrre il Dròmos. Etichetta di punta di questa giovanissima realtà fondata nel 2000, il suo nome vuole rievocare la porta d’ingresso alle antiche costruzioni etrusche che qui trovavano dimora. Seducente con il suo profondo color rosso rubino, rivela intensi aromi di more mature, ribes e cuoio. Un grande vino, pieno e complesso, che una volta decantato eleva un salmì di cervo, una ribollita o una costata. 






Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.



Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?