Teatro, musica, educazione alla civica e molto altro

Coop Cultura: il programma maggio-agosto 2018 con tante ricche novità. 

Clicca sulla copertina qui sotto e sfoglia l'opuscolo! Al suo interno il calendario, interviste e assaggi di quanto proposto da Coop Cultura fra maggio e agosto 2018.

Nel menu invernale-primaverile di Coop cultura torna il progetto “La gioventù dibatte”, per portare l’educazione alla cittadinanza e l’esercizio della civica fra i ragazzi che esercitano la dialettica, imparandone le regole che ruotano attorno al rispetto dell’altrui opinione. Un’allettante occasione per praticare la democrazia. Cultura è anche questo.
È decisamente originale il menu che vi suggeriamo (e sosteniamo) da maggio a settembre. Ci sono i classici appuntamenti con "Tutti i colori del giallo" a Massagno, per gli amanti della letteratura noir; la "Semaine de la critique" locarnese, con documentari che lasciano il segno; o il Festival di narrazione di Arzo, nelle pittoresche viuzze dell'antico nucleo.
Ma attenzione: stavolta l'ebbrezza del nuovo da provare, per vedere l'effetto (e l'emozione) che fa, è davvero tanta. Cominciamo dall'allestimento del musical "Fame", con un casting tutto ticinese fra i giovani che vogliono avvicinarsi a questo genere. Uno spettacolo ispirato al movimento hippy e pacifista dei mitici anni Sessanta. Conduce l'esperienza, fin sulla scena, la PopMusicSchool di Paolo Meneguzzi. Passiamo poi al teatro multimediale, per la regia di Juri Cainero, nelle cave di Arzo: un'operazione culturale per la loro riqualifica; e al fermento capriaschese in vista dell'ottantesimo dalla morte di Alfonsina Storni, che diverrà festival artistico.
Il fotogiornalismo e il fotodocumentario, entrambi con la "F" maiuscola, saranno invece al centro della nuova esposizione al Convento di Monte Carasso per il progetto Spazio-Reale, curato dal reporter Gianluca Grossi. In Mesolcina, in quel di Grono, sarà la volta di una serata cultural-scientifica: "Il mare come risorsa". Ospite: lo scrittore, giornalista e fotografo Alberto Luca Recchi. Torna anche il festival del teatro di figura di Stabio, "Maribur", che festeggia il suo 25°. La musica sarà invece in valle, con tre momenti molto delicati: l'operetta nel cuore di Cevio; "Suoni d'acqua" in varie località della Valle di Muggio; e una serie di concerti, in ricordo del 150° della permanenza del compositore tedesco Richard Wagner a Faido, nell'ambito del "SobrioFestival", giunto alla sua quinta edizione. A voi la scelta!

SCOPRI ANCHE: