Da Diabolik a Dacia Maraini

Tutti gli eventi dell'autunno di Coop Cultura. Ecco il programma con tante ricche novità. 

SFOGLIA L'OPUSCOLO

La grande scrittrice italiana Dacia Maraini a Grono, in settembre. Un sogno realizzato per i cinque anni della locale biblioteca. E noi ci saremo! Accanto a questa perla, nel menu autunnale di Coop cultura figura il festival internazionale del cinema giovane Castellinaria, che compie trent’anni. Sul campo si è guadagnato i gradi e attira sempre più pubblico. Per l’occasione, oltre al sostegno di sempre, offriremo il “Premio Daniel”. Cinema, ma questa volta a Mesocco, con CineMo, che propone pellicole di registi svizzero-italiani e incontri con il pubblico. Dal ricco calendario citiamo poi il bis del patrocinio al Premio Möbius: un evento declinato al futuro, che apre la finestra sulle nuove tecnologie. Cultura è anche scienza. Il nostro appoggio va, in particolare, al concorso per le narrazioni virali degli studenti SUPSI. Freschezza garantita anche con la Fiera del fumetto di Lugano, che avrà quale protagonista Diabolik. Parole in poesia e parole tradotte sono, dal canto loro, il cuore di due altri appuntamenti: il classico Babel, il festival di letteratura e traduzione, con il tema «aldilà», nella capitale; e Poesia Curzútt, evento che trasporta poeti emergenti e affermati nell’incantevole sito sopra Monte Carasso, con il coinvolgimento degli allievi delle scuole. Grande musica, invece, con le Settimane musicali di Ascona e precisamente con l’Orchestre National de France; o con i concerti gospel immersi nell’atmosfera prenatalizia della Svizzera italiana. Siamo partiti dalla Mesolcina, finiamo ancora nelle valli: in Verzasca, con il festival di fotografia a Sonogno; a Olivone, con gli spettacoli per bambini del Gruppo Teatrino; e ad Ambrì, con quelli di Coccinellarcobaleno. L’imbarazzo della scelta è garantito. La qualità pure.


ARTICOLI IN EVIDENZA


*****

Raphael Gualazzi:
Love Life Peace

Amore, vita, pace. Tre concetti semplici per un mondo complicato. Raphael Gualazzi ce ne parla in Love Life Peace (Sugar), lavoro che conferma il talento onnivoro dell’autore italiano, scoperto da Caterina Caselli.

*****


Una voce che "spacca",
è quella di Andrea Bignasca

La sua voce ha un vibrato unico che colpisce chi ascolta i suoi pezzi. Il giovanecantautore luganese in poco tempo (e tanto duro lavoro) si è fatto notare.

*****


«Dopo AlpTransit, ecco cosa
diventerà Bellinzona»

Il prossimo weekend verrà inaugurata la nuova stazione di Bellinzona. Per Elia Frapolli, direttore di Ticino Turismo, l’importanza di questa apertura va ben oltre la capitale ticinese.