Nina Angermayr, 14 anni, di Verscio.

Delfina da record

LO SPORT — Al campionato mondiale under 17 di Creta, Nina Angermayr ha registrato ottimi risultati. Ora la ticinese punta a nuovi traguardi. Leggi anche «L'angolo» di Armando Ceroni!

Creta, con i suoi profumi e con i suoi colori, le è rimasta nel cuore. È sull’isola greca che, poche settimane fa, Nina Angermayr, 14enne di Verscio, talento del nuoto pinnato elvetico, ha registrato ben quattro record di categoria assoluta: due volte di fila nei 100 metri, poi nei 200 e nei 400 metri.

Per la giovane del Flippers Team Tenero è stato un campionato mondiale under 17 da incorniciare. «Sono ancora emozionata e sorpresa adesso», ammette. Una grande monopinna in vetroresina o carbonio in cui si infilano entrambi i piedi, il tubo di aerazione per poter respirare, movimenti ondeggianti e rapidi, come quelli di un delfino, con le braccia distese in avanti e con le gambe che fanno su e giù. Nina racconta i segreti di una disciplina acquatica particolare, molto più veloce rispetto al nuoto classico. «In gara non hai un secondo di tregua e non metti mai la testa fuori dall’acqua. Occorre coordinare al massimo i movimenti e il respiro, e la tecnica la migliori solo con ore e ore di allenamento».

Sta trascorrendo un breve periodo di vacanza, Nina. E così può permettersi di riassaporare le sensazioni appena vissute a Creta. «La nostra squadra era composta da cinque atleti, quattro femmine e un maschio, tutti del Flippers Team Tenero. Siamo gli unici svizzeri a essersi qualificati per i mondiali. Il lavoro del nostro club è stato premiato, gli allenatori ci seguono in ogni minimo dettaglio e al Centro sportivo di Tenero troviamo le strutture ideali per crescere, viviamo come in una piccola grande famiglia».

L’inatteso risultato ottenuto in Grecia avrebbe spalancato a Nina le porte dei campionati europei assoluti, in programma a fine luglio. «Ma ho preferito rinunciare perché serviva una preparazione apposita. Dopo tutto sono ancora giovane, ho tempo. Preferisco fare un passo alla volta». D’altra parte la simpatica 14enne, che sogna di diventare docente di scienze, ha le idee chiare in vista della  ripresa delle competizioni. «Da settembre inseguirò i record svizzeri di categoria assoluta che ancora mi mancano. Non solo. Il mio più grande desiderio sportivo è quello di partire in un mondiale tra le 8 nuotatrici più veloci. Il prossimo appuntamento iridato è tra due anni. Chissà...».Patrick Mancini

www.flippers.ch

TORNA ALLA SEZIONE «SPORT» DI COOPERAZIONE

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

Testo: Patrick Mancini

Foto: Massimo Pedrazzini

Pubblicazione:
martedì 29.07.2014, ore 13:00


Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?