L’arredo è semplice ed essenziale, ma funzionale e di grande effetto scenico.

Eleganza e armonia? Le ritrovate così

LA DOMANDA: «Salotto: cosa mi consiglia per rendere il nostro soggiorno accogliente e valorizzare le pareti in pietra?» P.N.R., Bedano

Un confortevole divano a tre posti in stoffa, grigio, si appoggia alla parete di fondo e da risalto al colore caldo del rivestimento in travertino graffiato. Davanti all’imbottito, due poltrone con lo schienale ben rifinito fungono da divisorio fra lo spazio aperto dell’ingresso e del soggiorno. Così organizzate, le sedute disegnano una zona definita e accogliente sia nei momenti di conversazione con gli ospiti, che durante il relax familiare. 

Infatti, da qui si può godere comodamente della vista verso il giardino e della zona tv, che il progetto prevede svilupparsi sulla parete in pietra più corta: il mobile sospeso, dalle linee pure e dal colore bianco laccato lucido, ospita il televisore e prevede dei comodi cassettoni per oggetti e suppellettili. 

Una grande pianta da interni (tipo kentia) crea un piacevole colpo d’occhio all’interno dell’ambiente, arredando l’angolo in fondo alla stanza, che è schiarito dall’esistente lampada design posata a terra. Bilancia l’estetica della parete il quadro appeso decentrato sopra al divano, verso la finestra sul giardino. I colori neutri delle finiture esistenti sono esaltati dagli accessori in arancione, che possono essere sostituiti di volta in volta da altre nuance, in base alle stagioni o allo stato d’animo. 



Il bozzetto fornito dall’architetto rappresenta solo un lavoro di ipotesi preliminare di distribu­zione e di arredo; non è da ritenersi sufficiente per procedere a interventi edilizi che necessitano di maggiore approfondimento.

Per una consulenza gratuita basta inviarci una o più foto del locale che volete modificare e le sue misure.

La vostra domanda  su come arredare e sul concetto di benessere domestico va inviata a:

Redazione Cooperazione architetto
casella postale 2550
4002 Basilea

oppure per mail:
cooperazione@coop.ch

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.


ARTICOLI IN EVIDENZA



Un operatore sociale
con la videocamera

Il documentarista luganese Olmo Cerri ci parla del suo particolarissimo lavoro di ricerca sull’immigrazione italiana in Ticino.


*****

Il figlio di Ivan Graziani
si fa strada

Ecco Sala Giochi, il secondo album di Filippo, 36enne che cerca di seguire le orme del papà. Con discreto successo.

*****





Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?