Eric Clapton: «Lo faccio ancora»

Così ci dice nel titolo del suo nuovo cd, I Still Do (Universal). E lo fa benissimo, almeno a giudicare da questa dozzina di canzoni, divise fra cover e inediti. — DIEGO PERUGINI

Il 71enne chitarrista inglese sforna un lavoro ispirato e intenso, giocato fra blues e ballate: suoni d’altri tempi e fuori moda, si dirà, ma il bello è proprio questo. Ritrovare atmosfere classiche, strumentisti sopraffini e quel gusto artigianale di fare musica. Alabama Woman Blues ha un sapore ruspante, Catch The Blues è più confidenziale, I Dreamed I Saw St. Augustine rilegge Bob Dylan in una chiave country-blues, con una suggestiva fisarmonica. Ottimo il solo di chitarra in Somebody’s Knockin’ di J.J. Cale, mentre I’ll Be Alright è un toccante valzer tradizionale. Unico momento pop è I Will Be There, orecchiabile duetto con un fantomatico Angelo Mysterioso: congetture fantasiose a parte, dovrebbe trattarsi del giovane cantautore britannico Ed Sheeran.

Torna al menu «MUSICA»
Vai alla sezione «TEMPOLIBERO»
Torna all'HOMEPAGE

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.


ARTICOLI IN EVIDENZA



Un operatore sociale
con la videocamera

Il documentarista luganese Olmo Cerri ci parla del suo particolarissimo lavoro di ricerca sull’immigrazione italiana in Ticino.


*****

Il figlio di Ivan Graziani
si fa strada

Ecco Sala Giochi, il secondo album di Filippo, 36enne che cerca di seguire le orme del papà. Con discreto successo.

*****





Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?