Gemitaiz: un artista
di culto e controverso

Il rap italiano continua a sfornare personaggi interessanti. Uno dei nomi più forti del momento è Gemitaiz, che sta raccogliendo grossi consensi fra i fan con Nonostante tutto (Universal), suo terzo cd.

È un artista di culto, spesso al centro delle polemiche per le prese di posizione a favore delle droghe leggere. Ha subìto pure una condanna per detenzione di stupefacenti, che racconta con vena polemica nel brano che dà il titolo al disco. Uno spaccato di vita vissuta, come buona parte dei pezzi in scaletta (16, un po’ troppi), in equilibrio fra critica sociale e racconto personale, talvolta ai confini dell’autocelebrazione. Le rime scorrono fluide e azzeccate, le basi mescolano elettronica e strumenti veri, con un uso attento della melodia. Come nei singoli Bene e Scusa, molto efficaci. La marcia in più è nella voce, roca e dal forte accento romano, decisamente particolare. Non mancano le collaborazioni di rango, da Guè Pequeno a Fabri Fibra, dagli olandesi Dope D.O.D. a Emis Killa.

https://www.youtube.com/user/gemitaizTV
Torna al menu «MUSICA»
Vai alla sezione «TEMPOLIBERO»
Torna all'HOMEPAGE

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

LEGGI ANCHE…


L'appuntamento quindicinale

Le analisi di Ceroni su Cooperazione

Parliamo d'arte

La rubrica "Il quadro" di Cooperazione



Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?