This presentation requires the Adobe Flash Player. Get Flash!

Tutti a giocare!
Tra regole e sfide

FAMIGLIA — L’attività ludica insegna a scoprire se stessi, il mondo, il rispetto delle regole e dei ruoli. Le persone incontrate al Drago Rosso confermano la sfrenata voglia di divertirsi e il gusto per la sfida. — Guarda il VIDEO!

Ai tavoli del Drago Rosso, lo spazio locarnese dedicato ai giochi di società, crocchi di quattro si disputano carte trappola, magiche, mostruose di Dixit, Yu-Gi-Oh  e Magic, oppure si preparano alla battaglia con Warhammer fantasy. Jennifer, 13 anni, la più piccola della compagnia, sorellina del presidente del Drago Rosso, si diletta con le carte di Dixit convolgendo Nic, Laura e Silvia. «Alla tivù preferisco questo ambiente, perché non mi annoio, imparo a mettere in relazione le definizioni del gioco, a riflettere, a stimolare la mia creatività» dice e pensa al Magic, che il fratellone per  ora non intende insegnarle, perché lei non è tanto da matematica. «Ma io non mi scoraggio», afferma e continua a distribuire segnalini e carte coloratissime. Lo scopo di questo gioco è riuscire ad indovinare la carta alla quale il narratore si è ispirato per formulare la frase da dire a tutti. Più si indovina, più punti si ottengono. Vince chi cumula i primi 30 punti. «In questo gioco devo essere capace di comporre una frase, ma non devo essere troppo esplicita, altrimenti favorisco i miei avversari», dice. I suoi amici di tavolo Laura e Nic aggiungono: «con Dixit si impara a elaborare concetti, periodi di senso compiuto».



Gioco di strategia
Intanto Sascha, presidente in carica dell’associazione Drago Rosso, si intrattiene con Roberto a Magic. «Ho iniziato a giocare quando ero un ragazzino. Questo gioco di carte è un gioco di strategia cui si aggiunge un quantum di fortuna. Inventato dall’americano Richard Garfield, è uno di quei giochi che è passato dal tavolo al computer, il contrario di quelli derivati da un’animazione, come Pokemon o Yu-Gi-Oh», spiega Sascha. Cio che spinge il presidente del Drago Rosso ad appassionarsi al Magic è però la logica del gioco e la possibilità di svilupparlo a più livelli: «Confrontarsi con l’altro, memorizzare e visualizzare le carte di Magic è fondamentale». Ogni carta rappresenta una figura che deriva dal genere o ambientazione cui si è ispirato il gioco. Inoltre ad ogni disegno corrisponde un testo che spiega come si deve procedere. «Il primo mazzo di carte Magic: l’Adunanza di tipo fantasy risale al 1993, ed è basato sullo scontro tra due maghi che utilizzano creature e incantesimi per sconfiggere l’avversario. Questo per me è stimolante e ogni volta mi impone di elaborare a più livelli la mia strategia di gioco», specifica Sascha. Una passione che, attraverso i tornei nazionali e internazionali, lo inserisce tra i primi 300 al mondo.

Collezione in italiano
Ma le carte da collezionare appassionano anche Roberto (52 anni), che ha scoperto Magic accompagnando i figli che invece giocavano a Yu-Gi-Oh, ispirato a un fumetto. «Per me il Magic più che il gioco è il collezionismo. Sono circa 3.000 le carte raccolte – in circolazione ce ne sono 20mila – e ognuna di esse la custodisco nella custodia. Il mio divertimento è ricercare, scambiare le carte più rare, come quelle scintillanti, che nel gioco sono più potenti…. Poi ci sono le carte firmate dai grandi artisti, o quelle in lingua russa che sono rarissime. Avercele è come vincere alla lotteria. Comunque la collezione che ambisco a completare è quella delle carte in lingua italiana, per me è come difendere l’italianità».
Passione per il gioco insieme, per il collezionismo spingono i nostri protagonisti a ritrovarsi regolarmente nella sede del Drago Rosso. Ma quali sono le caratteristiche di un buon gioco di società?  Synes Ernst, dal 1982 al 2007 membro di giuria del concorso «Gioco dell’anno» e per 10 anni presidente della stessa giuria afferma: «Dagli anni Novanta l’offerta di giochi da tavolo è sempre più versatile e si rivolge a tutte le fasce d’età. Tuttavia definire un buon gioco è riduttivo. Si può però affermare che almeno due sono gli elementi inscindibili, da un lato la comprensione del gioco deve essere immediata, le regole condivise semplici; dall’altro invece si cerca la sfida, la complessità, che mettono alla prova la capacità logica. Ma, un gioco sia esso semplice o complesso deve essere avvincente, intrigante, deve catturarti con il cuore e con la testa».

La magia del fantasy
La sfida è servita. Basta avvicinarsi al tavolo di Warhammer fantasy per trovare soddisfazione. «Un gioco che sintetizza la passione per il modellismo e quello di condividere il tempo con gli amici», dice Giordano, studente alla Supsi di Manno. Gli fa eco Rocco: «Scegliere le figure mitologiche della propria armata, modellarle, pitturarle sono parte integrante dei fan di Warhammer Fantasy. Un colonnello, un drago saranno dipinti al dettaglio, perché nel gioco sono figure importanti. Ma anche la scelta dei colori ha un suo significato. Chi cerca la pace sceglie colori meno foschi di chi vuole la battaglia».
Ma ci vuole anche una mente matematica e una capacità statistica per prevedere le mosse dell’avversario e neutralizzarlo. In gioco c’è il destino del mondo di una galassia a noi ancora sconosciuta. «Naturalmente anche i dadi fanno la loro parte e quando perdi per colpa di essi, la sconfitta compromette la tua strategia e lascia feriti sul campo», conferma Giordano, mentre Rocco, studente a Yverdon, impiegherebbe ore a raccontare con quanta passione dipinge i suoi eroi.
Giordano e Rocco, con altri due coetanei sono quotati bene in Svizzera. L’obiettivo del torneo Warhammer fantasy del 2015 è il podio, che nell’ultimo torneo hanno mancato per colpa dei dadi. Yu-Gi-Oh, invece, è un gioco di carte collezionabili derivato dai fumetti omonimi. «Durante il gioco, magia e trappole hanno lo scopo di battere i mostri dell’avversario e ridurre a zero i suoi life point». dice David che gioca con Sven, Mattia e Filippo. La passione li spinge a avere un budget comune con il quale acquistano le carte per partecipare ai tornei.
Un altro protagonista del Drago Rosso è Fausto Zaninelli, socio fondatore dell’associazione (1997). «Il mondo delle carte collezionabili appassiona perché apre nuovi mondi, anche se solo nel sogno. In Ticino ho fatto conoscere il Magic quando le carte sono state tradotte in italiano». Giocare ai tavoli invece che nella galassia del web è una straordinaria opportunità. Non mancate allora il torneo d’autunno, il 16 novembre presso la Supsi/DFA, a Locarno.

La notte del racconto 2014

Venerdì 14 novembre torna l’evento «La notte del racconto». Il concetto è semplice: raccontare, leggere ad alta voce in tutta la Svizzera, la stessa notte. Il motto di quest’anno è: Gioco, gioca, giochiamo. Dedicare «La notte del racconto» al gioco è un omaggio allo spirito dell’attività ludica, che ci accompagna nelle diverse fasi della nostra vita. Sono 121 i luoghi, tra scuole, biblioteche, librerie, sale multiuso, associazioni che partecipano alla manifestazione, che coinvolgerà 12mila giovani. L’evento è patrocinato dal presidente della Confederazione, dall’Unicef, dall’ISMR (ist. svizzero media e ragazzi) e da Bibliomedia.

www.tigri.ch

Trova la parola!

1. Quando è nato il Monopoly *?
G. 1935
E. 1970
F. 1950

2. Qual è la novità del Monopoly 2014*?
H. Nessuna
I. È personalizzato
L. Elimina il denaro

3. Qual è la nuova tendenza dei giochi di società?
M. Giochi da tavolo
N. Giochi d’azzardo
O. Giochi di ruolo

4. Quale città ospita la fiera del gioco più importante?  
A. Parigi
B. Roma
C. Essen, in Germania

5. Quale gioco appassiona Sascha Lüscher?
P. Yu-Gi-Oh
Q. Warhammer fantasy  
O. Magic

La soluzione è...

è...

è...

…GIOCO!

il DRAGO ROSSO con il sostegno della Fondazione Tamagni
presenta
TORNEO D’AUTUNNO

Domenica 16 novembre 2014
Supsi / DFA, piazza S. Francesco 19, Locarno


TORNEO WARHAMMER FANTASY
Inizio : ore 09:30 – Iscrizioni a partire dalle 09:00
per info: alan.roncoroni@unifr.ch

TORNEO WARHAMMER 40.000
1500 punti
Inizio : ore 09:30 – Iscrizioni a partire dalle 09:00
per info: paris.christian84@hotmail.com

TORNEO DI YU-GI-OH!  
Formato Advanced
Inizio : ore 11 :00 – Iscrizioni a partire dalle 10 :30
per info: info@sognidicarta.ch

TORNEO DI MAGIC THE GATHERING
Formato Standard
Inizio : ore 11 :00 – Iscrizioni a partire dalle 10 :30
per info:  saschaluescher84@hotmail.com

Costo d’iscrizione per ogni torneo:  15 CHF/ 10 CHF per Soci
Una ricca buvette sarà disponibile per rifocillare tutti i presenti

Per informazioni e preiscrizioni:
091 751 83 68 o info@sognidicarta.ch











Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

Testo: Carmela Maccia

Foto: Sandro Mahler

Pubblicazione:
lunedì 03.11.2014, ore 00:00


Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?