This presentation requires the Adobe Flash Player. Get Flash!

Il «Corazón» di Santana

<b>LA MUSICA — </b>Nuovo album per il chitarrista messicano con ospiti illustri, ritmo, melodia e tanti assoli. Ecco, in poche parole, il trentasettesimo titolo di Santana, figura storica e re acclamato del latin-rock. — <b>Ascolta un brano!</b>

Trentasette. Sono gli album incisi da Carlos Santana, figura storica del latin-rock. E proprio al mondo della musica latina moderna guarda l’ultimo lavoro del prodigioso chitarrista messicano, Corazón (Sony). Un cd lussuoso, in equilibrio fra stili e atmosfere, con la partecipazione di tanti ospiti illustri, seguendo la fortunata formula di Supernatural, bestseller del 1999.

ASCOLTA UN BRANO DEL DISCO NELLA NOSTRA WEBTV

ASCOLTA UN BRANO DEL DISCO SU TABLET E SMARTPHONE

Ci sono momenti di presa immediata come Saideira (con Samuel Rosa) e Mal Bicho (coi Los Fabulosos Cadillacs), ottimi da ballare, ma anche una ballata romantica come Una Noche en Napoles con le voci di Lila Downs, Niña Pastori & Soledad che duettano con l’acustica di Santana. Discorso a parte per Oye 2014, una sua vecchia hit (Oye como va) rifatta in chiave attuale, fra ritmi dubstep e gli interventi del rapper Pitbull. Con tutto il rispetto, preferivamo l’originale.

Nel cast ci sono anche Gloria Estefan, Wayne Shorter, Ziggy Marley e Cindy Blackman (moglie di Carlos). Il risultato è un album solare, elegante e piacevole, «un inno alla fede, alla speranza e all’armonia», come spiega il protagonista. E Santana? Unico, inconfondibile. Potremmo dire che suona lo stesso assolo da una vita. Ma lo fa da Dio.

www.santana.com

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

Testo: Diego Perugini

Foto: mad

Pubblicazione:
lunedì 26.05.2014, ore 00:00


Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?