toolbar

Daniele Pini
ha scritto il 07.08.2017


Il campeggio prossimo venturo

Il mondo del campeggio si sta trasformando sempre più. Quasi scomparsi dalle nostre strade quei carrettini trainati dalle automobili, soprattutto olandesi, che ancora un decennio fa trasportavano di tutto: dalla tenda, alle stoviglie, ai tavolini, giù giù fino alle patate e al burro…

Le moderne roulotte e i camper sono diventati piccole regge su quattro ruote, case in miniatura che dispongono di tutti i confort e che costano non poco. In particolare, i camper hanno però lo svantaggio di essere poco agili e scomodi da muovere una volta installati nel campeggio. Proprio di recente mi è comunque capitato di incontrare sulle nostre autostrade un gran numero di grossi camper che trainavano… un’automobile: per certi aspetti, un mondo alla rovescia.
Soprattutto è il settore dei campeggi che sta cambiando, perché cresce sempre più il numero di coloro che vogliono vivere i valori della vita all’aria aperta, senza tuttavia rinunciare ai piccoli, grandi lussi delle vacanze a 4 o 5 stelle. Anche da noi i campeggi si stanno attrezzando e non mancano offerte di tende spaziose, arredate in modo sfarzoso, con tappetini e lettini, che non hanno nulla da invidiare alle lussuose tende offerte nelle vacanze in paesi esotici. Insomma, lasciamo a casa picchetti e sardine, e anche la pala per scavare il fossato attorno alla tenda a protezione dalla pioggia.


Articolo precedente Per il governo federale
Articolo successivo Il viaggio di formazione

 

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.


Abbonarsi a questo blog:

Abbonarsi via e-mail:
Per favore correggete il vostro indirizzo e-mail


Per favore confermare



ARTICOLI IN EVIDENZA



Un operatore sociale
con la videocamera

Il documentarista luganese Olmo Cerri ci parla del suo particolarissimo lavoro di ricerca sull’immigrazione italiana in Ticino.


*****

Il figlio di Ivan Graziani
si fa strada

Ecco Sala Giochi, il secondo album di Filippo, 36enne che cerca di seguire le orme del papà. Con discreto successo.

*****