Il sole splende
sopra la centrale

Energia pulita — Sul tetto della centrale di distribuzione Coop di Castione è ora attivo un innovativo impianto fotovoltaico. Approvvigionerà 18 economie domestiche della regione.

Il tetto della centrale di distribuzione Coop di Castione assume una seconda funzione: quella di produrre energia elettrica. Su un’abbondante porzione della sua superficie, lo scorso dicembre sono infatti stati collocati 610 pannelli fotovoltaici di ultima generazione, che genereranno 158.867 kWh all’anno. «È un’ulteriore testimonianza dell’impegno di Coop a favore dell’ambiente», evidenzia Stefano Aimi, responsabile del servizio tecnico. «Al riguardo, la visione aziendale è ben definita: entro il 2023 si ridurranno il consumo di energia di quasi il 20% e le emissioni di CO2 di oltre il 50% rispetto al 2008. La parte di emissioni di CO2 non evitabile, sarà compensata attraverso importanti progetti. Come, appunto, l’impianto fotovoltaico installato a Castione».

Dopo un’analoga iniziativa implementata presso l’ipermercato Resega di Canobbio, si tratta del secondo apparato di questo genere attivato da Coop in Ticino. L’investimento, superiore ai quattrocentomila franchi, è forte di una redditività del 6%. Secondo le stime, la produzione equivale al consumo medio di 18 economie domestiche.

Ma qual è l’iter che porta dall’idea iniziale alla sua realizzazione? La neutralità sotto il profilo del CO2, come detto, è il traguardo da raggiungere nel prossimo decennio. «In tale ottica – spiega Aimi – tutti i nostri stabili con una disponibilità di superficie sui tetti vengono presi in considerazione. La scelta va ben ponderata, per ragioni tecniche, logistiche e ambientali, ovvero di soleggiamento: non si dimentichi che l’impianto dovrà risultare efficiente per almeno un quarto di secolo».

Alla luce delle verifiche svolte, la centrale di Castione si è mostrata adat-ta a ospitare pannelli su un’area di 880 metri quadrati. Ognuno di essi avrà una dimensione di 1,64 metri per 99 centimetri, spessore 45 millimetri. La posa è stata effettuata dalla Alpine-Energie Schweiz AG di Oftringen (canton Argovia). «La proprietà è e rimane di Coop», conferma Stefano Aimi. «A beneficio della popolazione, l’energia prodotta viene però immessa nella rete delle Aziende municipalizzate di Bellinzona, che provvedono alla distribuzione e alla vendita. Per fornire un’indicazione concreta del quantitativo generato, a titolo di paragone si pensi che lo stesso rappresenta il 6% del consumo totale annuo della nostra centrale di distribuzione».

Meno CO2, più amore per il clima

Entro il 2023, Coop diverrà CO2 neutrale. Dallo scorso dicembre, la battaglia contro l’anidride carbonica può contare su un alleato in più: è l’impianto fotovoltaico installato sul tetto della centrale di distribuzione di Castione. Grazie a un investimento di 407mila franchi, 610 pannelli solari Megasol genereranno 158.867 kWh sull’arco delle quattro stagioni (pari al 6% del consumo registrato dalla stessa piattaforma logistica): quanto basta, in altre parole, per soddisfare il regolare fabbisogno di 18 economie domestiche. L’impianto, i cui pannelli occupano una superficie di 880 metri quadrati, rimarrà installato per almeno 25 anni. La manutenzione costerà 4.500 franchi all’anno.

Mirko Stoppa

Redattore

Fotografia:
Testo: Thomas Carta

Foto: Massimo Pedrazzini
Pubblicazione:
giovedì 23.01.2014, ore 10:02