L'avvocato risponde

IL TEMA DI QUESTA SETTIMANA SONO I BENI DELLA COPPIA SEPARATA
Il contratto successorio, il regime dei beni del matrimonio e l'eredità alla figlia unica.

Risponde Gaia Zgraggen, avvocato e notaio

Sono separata da cinque anni, non ancora divorziata e lui non intende purtroppo divorziare. Devo fare testamento affinché mio marito non erediti i miei beni? Devo andare da un notaio?
Innanzitutto rilevo che, dopo due anni di separazione di fatto, ogni coniuge ha il diritto di chiedere il divorzio anche senza il consenso dell’altro. Ciò detto, il diritto svizzero prevede che solo con il divorzio i coniugi cessano di essere eredi l’uno dell’altro. Con la redazione di un testamento può scostarsi dal sistema legale e favorire altri eredi o terze persone, ma il marito avrà comunque diritto alla sua porzione legittima.
In alternativa potrebbe chiedere al marito di sottoscrivere un contratto successorio per il quale egli rinuncia ai suoi diritti ereditari. Infine, per il testamento non è necessario l’intervento di un notaio, mentre il contratto successorio richiede l’atto pubblico.

Sono sposato e non ho mai sottoscritto un contratto matrimoniale. Vorrei sapere cosa succede al termine del matrimonio dal punto di vista del regime dei beni.
Il diritto svizzero prevede tre regimi matrimoniali: la separazione dei beni, la comunione dei beni e la partecipazione agli acquisti. Qualora i coniugi non abbiano disposto altrimenti, sono sottoposti al regime della partecipazione agli acquisti. Questo regime prevede che tutti i beni acquisiti a titolo oneroso durante il matrimonio sono “beni acquisti”. Sono invece “beni propri” i beni che servono esclusivamente all’uso personale di un coniuge, quelli appartenenti ad un coniuge prima del matrimonio o successivamente pervenutigli per eredità o gratuitamente e quelli in sostituzione dei beni propri. Allo scioglimento del regime matrimoniale (in ragione di divorzio, di decesso o cambio di regime) ogni coniuge avrà di principio diritto a ricevere metà del valore netto dei “beni acquisti” dell’altro coniuge.

Sono vedova e anziana, ho solo una figlia sposata con due figli. Alla mia morte mia figlia erediterà automaticamente i miei beni o devo invece lasciare scritto qualcosa?
Secondo il diritto svizzero, in assenza di disposizioni di ultime volontà, gli eredi del defunto sono i suoi discendenti. Se il defunto non lascia discendenti, l’eredità si devolve alla stirpe dei genitori. Il coniuge del defunto è anch’egli erede e concorre con i discendenti, rispettivamente con la stirpe dei genitori. Nel suo caso l’unica erede è la figlia; pertanto, se le sue volontà sono quelle di lasciare tutto a quest’ultima, non è necessario fare testamento.

Esponete le vostre domande. E i nostri giuristi risponderanno.

SCRIVETECI
E-mail: cooperazione@coop.ch
oppure
Redazione Cooperazione, L'avvocato risponde, c.p. 2550, 4002 Basilea

I nostri consulenti risponderanno solo attraverso il giornale e su quesiti d'interesse generale.

Torna al menu «FAMIGLIA»