La Svizzera nella storia

La Svizzera e la Seconda guerra mondiale nel Rapporto Bergier (ed. Giampiero Casagrande), di Pietro Boschetti, è la sintesi utile e preziosa – la prima volta in italiano – delle oltre 11.000 pagine pubblicate nel 2002 dalla Commissione di esperti indipendenti diretta dallo storico Jean-François Bergier.

Una ricerca che suscitò polemiche e lacerò l’opinione pubblica, perché la Commissione si mise dalla parte delle vittime e non del Potere. Il volume, con grande forza divulgativa, mette in rassegna i dilemmi e le zone d’ombra che hanno caratterizzato le politiche del Consiglio federale durante la Seconda guerra mondiale: i rifugiati, l’asilo e gli ebrei respinti alle frontiere; l’oro e i fondi giacenti nelle banche; le filiali di imprese svizzere in Germania e il lavoro coatto; le relazioni economiche e la piazza finanziaria. Temi storici su cui riflettere. Non tabù.


ARTICOLI IN EVIDENZA



Un operatore sociale
con la videocamera

Il documentarista luganese Olmo Cerri ci parla del suo particolarissimo lavoro di ricerca sull’immigrazione italiana in Ticino.


*****

Il figlio di Ivan Graziani
si fa strada

Ecco Sala Giochi, il secondo album di Filippo, 36enne che cerca di seguire le orme del papà. Con discreto successo.

*****