La luce bianca dei LED

Il fosforo dei LED, la lavastoviglie che consuma energia e i riscaldamenti a infrarosso.

Ho letto che i LED a luce bianca sono ricoperti di fosforo. A scuola avevamo imparato che il fosforo è una sostanza altamente velenosa. Anche i LED sono pericolosi?

  

Giuseppina Togni, fisica e presidente S.A.F.E.

Giuseppina Togni, fisica e presidente S.A.F.E.
http://www.cooperazione.ch/La+luce+bianca+dei+LED Giuseppina Togni, fisica e presidente S.A.F.E.

I LED, per produrre luce bianca, sono effettivamente coperti da uno strato di fosforo. L’elemento utilizzato, però, è il fosforo rosso, che non è velenoso, e risulta infiammabile solo ad alte temperature. Viene usato tra l’altro nella produzione di fiammiferi ed è integrato nella striscia ruvida, solitamente marrone della scatoletta. Con lo sfregamento, il fosforo si riscalda, si infiamma e accende il fiammifero. Pericoloso è invece un altro tipo di fosforo: quello bianco. A contatto con l’aria brucia immediatamente. Lo si usa infatti per la produzione di armi chimiche, che provocano notoriamente delle tremende ustioni.

Ho acquistato una lavastoviglie che impiega un’eternità a lavare i piatti. Quella vecchia, dopo 30 minuti, aveva già finito. Mi chiedo se una lavastoviglie come la mia non consumi troppo, poiché durante il funzionamento sento il rumore della pompa e vedo le lucine accese. È normale tutto ciò?

Per lavare le stoviglie servono tre elementi: acqua, detersivo ed energia. Il più gran consumatore di energia è di gran lunga il riscaldamento dell’acqua. Gli apparecchi moderni lavorano con poca
acqua, meno di 10 litri, di cui solo una parte viene riscaldata. I programmi ecologici operano con temperature più basse, per avere la stessa efficacia, devono però lavare più a lungo. Spesso le lavastoviglie hanno un orologio integrato che mostra quanto sarà lungo il lavaggio. Chi ha tempo, scelga il programma ecologico, che fa risparmiare sia acqua sia energia.

Vorrei sapere se riscaldamenti elettrici a infrarossi sono una tecnologia efficiente. Per la mia casa il passaggio dalle vecchie stufe ad accumulazione a un impianto a termopompa con i termosifoni sarebbe costato oltre 50.000 franchi. Allora abbiamo eseguito una buona isolazione termica e sostituito la stufa ad accumulazione con due infrarossi a un costo di circa 5.000 franchi. Cosa ne pensa?

I riscaldamenti a infrarosso solitamente sono fissati sulle pareti e irraggiano calore. Comunque, si tratta di un riscaldamento elettrico, anche se per motivi di marketing si preferisce non chiamarlo così, e consuma un’enormità di energia. Sono dell’avviso che tali riscaldamenti siano proibiti in tutta la Svizzera e pertanto sono sorpresa che lei sia riuscito a evadere i controlli.