Ma quanto è originale Cosmo

Potrebbe essere il nome musicale dell'anno. Un mix tra pop ed elettronica. Ne sentiremo ancora parlare. — DIEGO PERUGINI

Un nome per il 2018? Puntate su Cosmo, da poco uscito con un nuovo cd, Cosmotronic (42 Records/Believe), tra i più originali ascoltati negli ultimi tempi. Un doppio album che gioca fra le due anime musicali dell’artista italiano, fra pop d’autore ed elettronica da club. Il disco picchia duro su ritmo e sonorità, a partire dal singolo Turbo, che si sviluppa da un campionamento di musica siriana. Nella prima parte spiccano la provocazione dadaista di Tristan Zarra e il piglio melodico della romantica Quando ho incontrato te, mentre i testi spaziano fra riflessioni esistenziali e spunti d’attualità. Nella seconda il clima si fa più sperimentale: il canto si dirada per lasciare posto a visionari strumentali fra sintetizzatori, beat violenti, influssi techno e altro ancora, dove trovano spazio un ricordo di Claudio Rocchi, la voce della madre di Cosmo e il solitario paesaggio della Valchiusella, in Piemonte, dove sono stati scritti i brani.

Torna al menu «MUSICA»
Vai alla sezione «TEMPOLIBERO»
Torna all'HOMEPAGE

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

LEGGI ANCHE…


L'appuntamento quindicinale

Le analisi di Ceroni su Cooperazione

Parliamo d'arte

La rubrica "Il quadro" di Cooperazione



Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?