Di notte il palazzo di ghiaccio si mostra in tutto il suo splendore. (Foto: Charly Rappo)

Viaggio nel piccolo mondo di ghiaccio: «Con l'oscurità è ancora più magico»

Nella campagna friborghese da oltre trent’anni ogni inverno, grazie alla fantasia e all’impegno del suo ideatore, Karl Neuhaus, prende forma un parco davvero speciale. — RAFFAELA BRIGNONI

Avvicinandoci al Lago Nero, sulla sinuosa strada che attraversa la campagna friborghese, capiamo di essere giunti a destinazione quando vediamo spuntare delle guglie di ghiaccio. Ed è solo la punta dell’iceberg, quasi nel vero senso della parola. Qui infatti, come per incanto ogni inverno, tra la cantonale e il torrente Singine, in un magnifico bosco di conifere, prendono forma i palazzi di ghiaccio. Un giardino magico composto di sculture di ghiaccio che è giunto alla sua trentaduesima edizione grazie all’immaginazione e al fervore del suo creatore: Karl Neuhaus. L’allegro ottantenne nutre una vera e propria passione per questa materia e per le sue forme suggestive.



Una vecchia passione
«Già da bambino creavo piccoli paesaggi con il muschio e mi piaceva coprirli con la neve» racconta Neuhaus. Incantato dallo spettacolo di ruscelli ghiacciati, in tenera età si diverte a gelare le sue composizioni con l’aiuto di innaffiatoi e canne dell’acqua. E oggi ci mostra le sue opere dalle dimensioni decisamente più importanti. Il castello, alto circa 13 metri, con tanto di scalinata accessibile, è il fiore all’occhiello di questo giardino gelido. Sono le sue cime quelle che si intravedono dalla strada. Per reggere, la costruzione ha un’anima di metallo e legno. Il castello e gli edifici più grandi sono costruiti sopra impalcature che scompaiono alla vista sotto lo spesso strato di acqua gelata. Ma nel parco ci sono anche iglù più piccoli e questi sono composti unicamente di ghiaccio.



Un patchwork di ambientazioni
Il complesso si snoda lungo un sentiero di circa 800 metri: ci sono piccoli iglù in cui si può entrare, altri che sono fatti per essere ammirati. Si passa da un presepe, alla grotta della Madonna, a quella della regina delle nevi, alla nave dei pirati approdata qui dopo aver servito a una festa caraibica nella regione. Suggestivo pure il sentiero nel bosco avvolto nel ghiaccio. Storie, miti, tradizioni: un caleidoscopio colorato che porta da un’ambientazione all’altra senza soluzione di continuità, incantando grazie alle forme naturali del ghiaccio e ai mondi fantastici creati da Karl Neuhaus e dal suo team.
Arrivano i primi visitatori in questo freddo pomeriggio invernale. Grandi e piccini si osservano intorno con stupore. Karl stesso ci mostra non senza orgoglio un iglù al cui interno è allestito un paesaggio marino fluorescente. Con l’entusiasmo di un ragazzino. «Sì, è rimasto un po’ bambino» confessa la moglie Barbara sorridendo. Il giardino non subisce grandi modifiche da una stagione all’altra: le postazioni principali sono le stesse. «Ma ogni anno dobbiamo pensare a delle novità, a delle cose da aggiungere. Quest’anno sono gli archi illuminati del palazzo dei pinguini e del palazzo di ghiaccio» spiega Neuhaus. Sì, perché il massimo della magia il parco lo raggiunge con il favore delle tenebre, quando il parco si illumina di centinaia di lucine led colorate. Per ristorarsi poi, c’è un piccolo locale molto caldo e accogliente. Ideale per sorseggiare un ottimo tè alla cannella o per comprarsi un cervelat da abbrustolire nel capanno dove scoppietta un invitante fuocherello, e prolungare così ancora di qualche istante questo viaggio in un mondo fatato.

I sentieri sono cosparsi di sabbia e sale per cui sono agibili senza problemi.
Il parco è situato in una zona piuttosto ombrosa per cui abiti e scarpe calde sono raccomandabili.

Prezzo per adulti: 10.-; per giovani dai 4 ai 16 anni: 5.-.
Il parco è raggiungibile anche con il bus dalla stazione di Friburgo.

Indirizzo: Schwarzseestrasse 27, 1716 Schwarzsee

Per maggiori informazioni sugli orari d’apertura: Tel.: 079 613 09 97
o al sito (in francese e tedesco):

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.


ARTICOLI IN EVIDENZA


*****

«Mindfulness»:
A scuola di silenzio

Una tecnica meditativa che aiuta a migliorare la propria consapevolezza. L’esperienza di una psicopedagogista, di un docente di educazione fisica e di alcuni bambini.

*****


Artista dello sport

La 17enne Thea Brogli ha davanti a sé grandi sfide. Il suo segreto? Vivere giorno per giorno.

*****

Il pop e le storie
di Fabrizio Moro

Nel 2007 si era fatto notare dal grande pubblico con una canzone contro la mafia. Dieci anni dopo ecco un altro brano "diverso" che parla del rapporto tra padre e figlia.





Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?