Mai rinviare a domani

Il blogger newyorkese Tim Urban rinvia sempre ogni cosa all’ultimo minuto. Sbagliando. Ne ha parlato a TED2016. — MATTIA BERTOLDI

Procrastinare, rinviare qualcosa a un altro momento. Capita a tutti di farlo. E oggi, c’è anche una persona di riferimento: Tim Urban, maestro della procrastinazione e protagonista a TED2016.
Residente a New York, Urban è autore e disegnatore del blog «Wait But Why», ricco di post accompagnati da semplici illustrazioni e dedicati alla vita quotidiana. Uno stile semplice e immediato che lo ha aiutato anche sul palco di Vancouver, dove ha firmato una relazione che a oggi è stata vista da più di 13 milioni di persone.


Il suo racconto parte dagli anni dell’università e dalla sua tendenza a procrastinare gli impegni accademici, riducendosi al punto di dover scrivere saggi di 90 pagine in appena 72 ore. Questa abitudine lo ha accompagnato però anche nel mondo del lavoro, e così ha cercato di capire un po’ meglio quale fosse il motivo. In una spiegazione tutta da ridere, Urban sostiene che nella mente dei procrastinatori si annida una «scimmia» per la gratifica immediata: un animale che annebbia ogni decisione razionale e ci invita a passare il tempo all’interno di un «parco giochi oscuro, dove c’è solo svago e divertimento, mentre nell’aria c’è senso di colpa, paura, ansia, odio per se stessi… Tutti i sentimenti del buon procrastinatore».
Poi, però, le scadenze si avvicinano ed ecco apparire il «mostro del panico», l’unico in grado di levare la scimmia di torno e riportarci sulla retta via. Il problema, avvisa Urban, è che ci sono «due tipi di procrastinazione: quando si hanno delle scadenze, gli effetti sono a breve termine. Ma quando le scadenze non ci sono, le cose sono meno buffe». In questo caso, infatti, il mostro del panico non interviene e il procrastinatore entra in una situazione «sofferta in modo silenzioso e privato, fonte di grande scontentezza a lungo termine, e di rimpianti». Infine, il relatore ha ricordato le migliaia di persone che nel corso degli anni gli hanno rivelato di trovarsi in questa posizione e ha rivolto un invito al pubblico: «Procrastiniamo tutti su qualcosa, ed è per questo che dobbiamo stare attenti alla scimmia della gratificazione istantanea. Un compito per ognuno di noi».


Dal 1984, TED organizza acclamate conferenze, grazie alle quali diffonde nel mondo le idee più meritevoli. Dal 2011, eventi indipendenti sono organizzati anche a livello regionale (ad esempio a Lugano), all’interno del circuito TEDx.

Torna al menu «Un'idea TED»
Vai alla sezione «Attualità»
Torna all'Homepage

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

LEGGI ANCHE…


L'appuntamento quindicinale

Le analisi e le opinioni di Ceroni su Cooperazione



Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?