Marisa Monte: una raccolta sui generis

Se ritmi dance e tormentoni estivi non fanno per voi e siete alla ricerca di qualcosa di più morbido e raffinato, provate ad ascoltare Coleção (Universal), l’ultimo cd di Marisa Monte, una delle migliori cantanti brasiliane in circolazione. — DIEGO PERUGINI

Uscito in patria lo scorso aprile, l’album arriva ora anche in Europa ed è un gioiellino tutto da scoprire: una raccolta sui generis, che riassume trent’anni di carriera fra duetti, momenti live, rarità e brani mai pubblicati. Ecco, allora, la classica semplicità di Carinhoso, col melodioso canto di Marisa accompagnato dalla chitarra di Paulinho da Viola. Un magico incontro fra voci diverse è É Doce Morrer No Mar assieme alla regina della «morna» Cesaria Evora, mentre per Nu com a minha música, firmata Caetano Veloso, entra in gioco anche il cantautore americano di culto Devendra Banhart. Chiusura in bellezza con la celebre Water Of March di Jobim in coppia con l’ex Talking Heads David Byrne per una versione dalla moderne sfumature elettroniche.

Torna al menu «MUSICA»
Vai alla sezione «TEMPOLIBERO»
Torna all'HOMEPAGE

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

LEGGI ANCHE…


L'appuntamento quindicinale

Le analisi di Ceroni su Cooperazione

Parliamo d'arte

La rubrica "Il quadro" di Cooperazione



Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?