Melanie Winiger ha da poco presentato la nuova linea uomo.

Melanie ci mette la firma

Nuova sfida per l’ex Miss Svizzera, che lancia una collezione maschile per il brand ecosostenbile ed equosolidale.

Dopo aver disegnato tre collezioni femminili per Naturaline, la linea che punta su tessili in cotone bio sul commercio equosolidale, Melanie Winiger si lancia in una nuova avventura creativa e per la prima volta progetta una piccola ma raffinata collezione da uomo.

Jeans e t-shirt alla James Dean
La nuova linea «Naturaline by Melanie Winiger» comprende dieci capi che spaziano dai cardigan ai pullover, dalle felpe alle magliette, per culminare con uno dei grand trend attuali: gli sweatpants (termine inglese che indica i pantaloni da tuta sportiva). La collezione uomo (in vendita da Coop City e nei maggiori supermercati Coop) punta soprattutto su semplici capi base facili da abbinare, ma che non mancano di dettagli moderni, come ad esempio gli inserti ondulati sulle spalle dei capi in maglia, che ricordano così lo stile delle attualissime giacche biker. Non per nulla Melanie Winiger si ispira a James Dean e Steve McQueen quando si tratta di moda maschile. «Trovo sexy un uomo che non corre dietro a ogni moda», afferma la stilista. Per fare bella figura, sostiene l’ex Miss Svizzera, basta puntare su un buon paio di jeans che calzano a pennello, una comoda maglietta e una felpa disinvolta.



La sfida: unire sostenibilità e stile
Ad accompagnare in questa sfida creativa l’attrice ticinese è stata la stilista Annette Winter, che l’ha affiancata donando consigli utili e mostrandole i limiti delle possibilità a disposizione. Sì, perchè come per tutti gli articoli tessili di Naturaline, anche la collezione uomo soddisfa i più elevati requisiti a livello di sostenibilità. Ciò significa tuttavia che non è possibile realizzare determinati motivi e decorazioni, usando ad esempio speciali colori o applicazioni. Delle  restrizioni che non hanno rappresentato nessun problema per Melanie che, così come per le sue collezioni donna, resta sempre fedele al suo motto vincente: «basic with an edge». Ovvero, semplici capi base che però si contraddistinguono per quel quid in più e che hanno carattere.

La collezione rappresenta Melanie Winiger al 100%, come spiega lei stessa: «Ho fatto di testa mia e sono quasi tutti colori scuri», una scelta che rispecchia il gusto personale della stilista, che a sua volta ama indossare questo tipo di tonalità. La nuova collezione uomo abbraccia tutta la gamma cromatica tra il bianco e il nero, così come il blu notte. Una scelta estetica che ben si adatta alla stagione autunnale… e che, così ci va di pensare, sarebbe piaciuta anche a un macho «stiloso» come James Dean.

Con Naturaline, Coop, insieme alla ditta partner Remei AG, è da venti anni la maggiore offerente a livello mondiale di articoli in cotone bio di commercio equosolidale. Il cotone bio proviene dall’India e dalla Tanzania e importato tramite commercio equosolidale. Lungo tutta la filiera produttiva si applicano condizioni di lavoro eque. Per ogni capo è garantita la tracciabilità sin dall’origine, dal campo di cotone al laboratorio di cucito, fino alla fase del trasporto. Inoltre, Coop compensa le emissioni di CO2 provocate dai processi produttivi tramite progetti in loco in India e Tanzania.

www.coop.ch/naturaline

LEGGI ANCHE…


L'appuntamento quindicinale

Le analisi di Ceroni su Cooperazione

Parliamo d'arte

La rubrica "Il quadro" di Cooperazione

TESTO: Stefan Fehlman
FOTO: Mad

Pubblicazione:
domenica 30.08.2015, ore 00:00