La festa conclusiva dello scorso anno al Castello di Montebello.

«Minimusica» per spettatori in erba

A Bellinzona, fra gennaio e aprile, la rassegna per bambini proporrà tre spettacoli e una festa conclusiva.

L’immancabile successo di pubblico, per Minimusica, è destinato a proseguire. Infatti, al teatro dell’Oratorio parrocchiale di Bellinzona (dietro la Collegiata) ci si appresta a ospitare altre tre proposte davvero intriganti. Come sempre, le rappresentazioni si svolgono di mercoledì, alle 14 e alle 16.

S’inizia il 18 gennaio con «La fisica dei giocolieri». Pensata per presentare, in maniera nuova e divertente, la fisica a chi non la conosce, la conferenza-spettacolo vedrà Federico Benuzzi impegnato a rendere evidenti i segreti dei giocolieri, che non seguono le leggi della magia, bensì quelle della fisica e della matematica.

I colori di Celeste ed Ercole
Il 15 febbraio sarà la volta di «Celeste, la fiaba dei colori». Protagonisti il colore celeste, rifiutato dagli altri colori dell’arcobaleno, e una bambina di nome Celeste, non accettata dai compagni di scuola. Attraverso un viaggio nel mondo dei colori, Celeste riuscirà a rendersi gradita a tutti. Una metafora sul come affermarsi ed essere apprezzati dagli altri.

Il 15 marzo sarà in cartellone «Le 12 fatiche di Ercole». Attraverso il gioco dell’oca, gli attori della Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse di Genova coinvolgeranno i giovani spettatori per far conoscere loro le avventure di Ercole. Un viaggio nelle diverse epoche del Mediterraneo, durante il quale, a ogni tappa, corrisponderà una fatica da superare.
Il 26 aprile, dalle 14, al Castello di Montebello la stagione di Minimusica si concluderà con una festa intitolata «Da Sud a Nord, da Est a Ovest»: uno spettacolo teatrale, attività ludiche e musica. In caso di tempo avverso, tel. 1600.


ARTICOLI IN EVIDENZA



Un operatore sociale
con la videocamera

Il documentarista luganese Olmo Cerri ci parla del suo particolarissimo lavoro di ricerca sull’immigrazione italiana in Ticino.


*****

Il figlio di Ivan Graziani
si fa strada

Ecco Sala Giochi, il secondo album di Filippo, 36enne che cerca di seguire le orme del papà. Con discreto successo.

*****