Domenica prossima vi aspetta Sportissima, la manifestazione che vi permette di scoprire e
provare nuove discipline sportive.

Sportissima (anche) a testa in giù

Tutto è pronto per la tredicesima edizione della grande festa del movimento. Tra gli ospiti c’è anche Kevin Delcò, l’uomo che cammina sulle mani. — PATRICK MANCINI

È la grande festa dello sport. Da tredici anni raduna migliaia di persone di varia età, provenienti da ogni angolo della Svizzera italiana.
Di volta in volta, il programma di Sportissima si arricchisce, proponendo le discipline più disparate. Dalla capoeira al football americano, dalla corsa d’orientamento al maxitramp (trampolino), dal kangatraining all’arrampicata, passando per la danza e per le attività mamma-bambino. Accadrà anche domenica 10 settembre, in occasione della nuova edizione dell’evento. Diversi i testimonial d’eccezione. Tra questi, Kevin Delcò, 27enne bellinzonese, l’uomo che cammina sulle mani, a testa in giù. Handstand man di fama internazionale, Kevin sarà ospite a Capriasca, dove presenterà due discipline ben distinte. Da una parte, l’handstand, appunto, che lo ha reso famoso in tutto il mondo. Dall’altra il parkour, sport nato nelle aree urbane, in cui si affrontano percorsi estremi, spesso con ostacoli sparsi qua e là, unendo velocità ed efficienza.

A testa in giù
«I ragazzi – dice Kevin – sono sempre affascinati da queste attività. Perché non sono monotone, stimolano la creatività e portano a una sfida con se stessi». Kevin di professione fa il fotografo e il videomaker. Ma è noto per i suoi record nell’handstand. Lo si è visto percorrere 800 scalini in 32 minuti, a Lugano, nel 2014. Oppure scendere lungo la ripidissima scala della funicolare del Ritom, nel 2015. Poi è arrivato l’exploit che gli ha spalancato le porte del Guinness dei primati, in Cina, con quei 50 scalini in 14 secondi. «Ho iniziato a fare lo stand a 9 anni, sul divano di casa, per prendere in giro mia mamma. E sono arrivato a fare cose fuori dal normale. Qualche tempo fa ho anche percorso il ponte tibetano, nella valle di Monte Carasso, su una tavola da skate, a testa in giù».

Voglia di attività fisica
Acrobazie su acrobazie. Come nel parkour. Che prevede salti, evoluzioni nell’aria, capriole. Un’attività pericolosa? «No, se si usa la testa. Io ho 130 allievi, di età compresa tra i 7 e i 20 anni, nelle sezioni di Gorduno, Faido e Locarno. Si tratta di una disciplina molto adatta per i bambini, che hanno una muscolatura particolarmente elastica». È un ragazzo dalle due anime, Kevin. Da una parte c’è un lato introverso. Fa quasi fatica a parlare di sé in pubblico. Dall’altra c’è quella voglia di muoversi che lo spinge a fare esibizioni nei luoghi più disparati. «È capitato anche in vacanza, a Tenerife, in Spagna. Mi sono messo a fare lo stand su uno scoglio, durante il tramonto. I turisti scattavano foto e giravano video».  A Capriasca Kevin, oltre a mostrare il suo talento, premierà i migliori sportivi del Comune. E parlerà del suo stile di vita, come pure della sua alimentazione. «Mangio sano. Non perché me lo impongo, ma perché mi piace. Riso e verdure sono i miei cibi preferiti. E mi accorgo di quanto il mio corpo ne benefici». Presto Kevin parteciperà al programma televisivo italiano “Tu si que vales”, dove cercherà di trainare un’auto con la propria forza. Naturalmente a testa in giù. «Sarò anche ospite di un talent show in Olanda. Sono sempre alla ricerca di me stesso, per capire veramente chi sono. A volte mi rifugio nella natura. E mi immagino nuovi record. L’anno prossimo vorrei tentare la discesa dalla Tour Eiffel. Ho già fatto un sopralluogo. Io ci credo. In fondo sono “solo” 1.700 scalini…».

Circa 2.000 volontari, 190 società e federazioni sportive coinvolte, 219 postazioni, 110 discipline, tra cui new entry come la pallamano e il fitness calistenico. Sono i numeri di Sportissima, manifestazione gratuita e aperta a tutti, giunta alla tredicesima edizione. Sette le località della Svizzera italiana coinvolte: Bellinzona, Biasca, Capriasca, Chiasso, Lugano, Mendrisio e Ligornetto, Tenero-Contra.
Per partecipare basta presentarsi sul posto tra le 9:30 e le 17.
L’evento mira a promuovere lo sport a 360 gradi. Tra i testimonial, anche Irene Pusterla (salto in lungo), a Mendrisio. Ajla Del Ponte (atletica, corsa) e Deborah Scanzio (sci, freestyle) saranno, invece, a Tenero-Contra.
Tutti i dettagli su: www.cooperazione.ch/sportissima

Da anni Coop sostiene Sportissima. Anche quest’anno sarà presente con alcune attività collaterali legate a Pro Montagna, di cui quest’anno si festeggia il decimo anniversario. Nelle postazioni previste a Lugano e Tenero ci saranno giochi e distribuzione di premi. A Chiasso e Capriasca saranno presenti due castelli gonfiabili. Chi praticherà almeno 30 minuti di movimento, tempo che corrisponde al fabbisogno giornaliero necessario per mantenersi in forma, riceverà in omaggio una luce LED.

Torna al menu «Scuola e infanzia»
Vai alla sezione «Famiglia»
Torna all'Homepage

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

LEGGI ANCHE…


L'appuntamento quindicinale

Le analisi di Ceroni su Cooperazione

Parliamo d'arte

La rubrica "Il quadro" di Cooperazione



Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?