Grazie al giardino d’inverno aperto, i polli possono razzolare in tutta libertà. E ciò si traduce in condizioni di benessere per gli animali. (Foto: Stefan Fuertbauer, Rainer Eder)

Pollo felix, standard elevati

La burocrazia austriaca ha tempi lunghissimi. È quanto lamenta l’allevatore di polli Norbert Hummel. Ma a volte non tutti i mali vengono per nuocere.

La costruzione del nuovo capannone avicolo era progettata da tempo. Infatti, Norbert Hummel, 49 anni e la moglie Elisabeth, 45 anni (nella foto sotto), allevatori di pollame, volevano ampliare la loro attività, costruendo una struttura in grado di ospitare quasi 40 000 polli. Per dare il via ai lavori mancava solo la concessione edilizia, che però tardava ad arrivare. «Qui le procedure per la concessione vanno per le lunghe», spiega Hummel, mentre guarda con orgoglio il suo capannone, finalmente pronto e altamente tecnologico. Nell’attesa, sentì parlare delle direttive svizzere SSRA, uno standard per «sistemi di stabulazione particolarmente rispettosi degli animali» con requisiti ancora più elevati di quelli stabiliti dalla legge federale svizzera sulla protezione degli animali.

Hummel apprezzò questo metodo di allevamento dei polli, affermatosi in Svizzera da oltre 20 anni. Decise così di costruire il proprio capannone secondo le direttive SSRA, ed oggi può esportare in Svizzera il suo petto di pollo SSRA, come fanno altri sei allevatori di pollame dalla Bassa e Alta Austria. Grazie a loro, Coop ha raggiunto l’ennesimo traguardo: l’assortimento di carne di pollo fresca, costituito per l’85% da carni svizzere e per il 15% da carni di importazione, è ora totalmente conforme agli standard SSRA. Oggi, chi compra il pollo da Coop, sia esso di provenienza svizzera o estera, è sicuro di acquistare carne che rispetta almeno le direttive SSRA. «Le uniche eccezioni sono, in certi casi, le offerte e la linea Prix Garantie, che non riusciamo a coprire interamente con le quantità di carne fornite», spiega Christine Meyer, 51 anni, responsabile degli acquisti presso Bell, fornitore di carne per Coop. L’allevatore Norbert Hummel vive nella regione Waldviertel, al confine con la Repubblica Ceca.



Animali in forma
La sua famiglia alleva pollame da quasi 60 anni. «Come allevatore, mi sento meglio quando sono sicuro che i miei polli stanno bene», afferma Hummel. Il fattore decisivo, però, è la disponibilità da parte dei consumatori a spendere di più, poiché la produzione ha un costo maggiore. Il prezzo più elevato è dovuto principalmente ai costi per la pulizia e per la costruzione più dispendiosa dei capannoni. Infatti, i pollai SSRA devono disporre di una maggiore luce diurna, di posatoi aggiuntivi e soprattutto di un giardino d’inverno aperto che consenta ai polli di razzolare all’esterno o all’interno in tutta libertà. «Ora, oltre a ciò, i nostri polli usufruiscono di un sistema di riscaldamento a pavimento e di raffreddamento per evaporazione tramite nebulizzatori, per far fronte alle temperature eccessive», spiega Hummel. Inoltre, è lui stesso a produrre il calore e la corrente per il pollaio con un impianto a biogas. L’importante è il benessere degli animali. «E i miei polli stanno bene», assicura. Il segnale più evidente di questo benessere è la loro vivacità. La densità richiesta dalle direttive SSRA, ossia il numero di animali per metro quadrato, equivale a quella standard vigente in Austria, ma è chiaro che a fare la differenza sono proprio i posatoi aggiuntivi e soprattutto il giardino d’inverno.

www.fattinonparole.ch

TORNA ALLA RUBRICA SOSTENIBILITÀ

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

LEGGI ANCHE…


L'appuntamento quindicinale

Le analisi di Ceroni su Cooperazione

Parliamo d'arte

La rubrica "Il quadro" di Cooperazione



Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?