La Filarmonica Faidese in “formazione grigliata” del 1° agosto. (Foto: Sandro Mahler)

Quando bionda aurora sul grill

La Filarmonica di Faido in un momento di svago: trombettisti e clarinettisti attorno a una simpatica grigliata festiva di luganighetta&Co.  — NATALIA FERRONI

Ascoltare quasi 50 musicisti suonare il salmo svizzero, la colonna sonora di Star Wars o la marcia Interlaken con gli strumenti a fiato e le percussioni è un’esperienza forte che va dritta al cuore. Vedere la complicità tra tutte queste persone di differenti generazioni che condividono una passione in comune, anche. L’ha di nuovo dimostrato la Filarmonica Faidese in occasione di una grigliata all’insegna della festa della Patria: tra “Bionda Aurora”, luganighette e cervelas.

Al grill, il presidente della Filarmonica in persona, e macellaio di formazione, Emanuele Gambina. Perché anche le salsicce vanno cotte con perizia, soprattutto quando si vuole servire tutti gli ospiti insieme. «I cervelas richiedono un po’ di pazienza, una decina di minuti di cottura a fuoco medio. Li preparo quindi prima e li metto in forno, al caldo a 80 °C gradi (per ulteriori consigli vedi box a pag 27). In ogni caso, vanno sempre incisi, altrimenti il calore li fa scoppiare. Inoltre, una volta cotti vanno allontanati dal grill altrimenti s’indurisce la pelle» spiega Gambina. Lanciata la parola “pelle” c’è chi ricorda la crisi di una decina di anni fa, quando vigeva il divieto d’importare dal Brasile il budello di zebù e i produttori non riuscivano a dare la giusta curvatura e il colore perfetto al cervelas. Questione di diametro, di elasticità… a ogni cosa i suoi dettagli. In una grigliata, per accompagnare luganighette, cervelas e bratwurst, non può mancare il buffet delle crudité: un musicista contribuisce, infatti, con una sfiziosa insalata a base di quinoa… e un’altra socia porta i pomodori dell’orto. E poi c’è l’immancabile insalata di patate, sempre apprezzata in queste occasioni.



Un’isola felice
Ultimo, ma non meno importante, ingrediente per una grigliata riuscita? La buona compagnia. E quella non manca di sicuro tra i soci della banda faidese, coronata campione svizzero della 3ª categoria l’anno scorso alla festa federale della musica di Montreux. Dal più giovane al più anziano, dalla casalinga all’ingegnere nucleare, dal cornista alla clarinettista: la Filarmonica di Faido è come una famiglia allargata. «Sin da subito, quando sono arrivato nel 2006, ho trovato l’ambiente giusto: serenità e una buona attitudine al lavoro. Questo, secondo me, è il segreto per attirare anche i giovani» racconta il Maestro Andrea Cupia. Infatti, l’età media dei soci attivi è attorno ai 24 anni: da fare impallidire tante altre realtà bandistiche. C’è chi inizia la formazione da giovane – i corsi di musica si sviluppano sull’arco di quattro anni – e poi si trasferisce per gli studi oltre Gottardo, ma rientra sempre per le prove del venerdì sera. Per non parlare di chi lavora fuori cantone e scende il weekend per suonare. Accanto ai momenti musicali, la Filarmonica Faidese conduce una vita sociale molto intensa: dalla gita in gruppo alle molte giornate o serate in compagnia all’insegna della cultura e dello svago. Tatiana, da 25 anni attiva nella banda, aggiunge: «L’ambiente è stimolante e il maestro bravo, anche perché
gli obiettivi sono chiari. Così, le soddisfazioni non mancano». «Penso che i musicisti percepiscano il lavoro che c’è dietro alla direzione di una filarmonica. Sono tutti musicisti dilettanti, ma il loro entusiasmo è notevole. Insomma, siamo un’isola felice…» conclude con un sorriso il Maestro Andrea Cupia.

Quel tocco in più al cervelas



Sul grill:
Tagli: incidere tagli paralleli e inclinati lungo tutta la salsiccia. Varianti: a rombi, a cuore, lineare, a croce svizzera… importante che la superficie venga incisa, altrimenti scoppia con il calore.
Temperatura di cottura: “focherello”, quindi temperatura media tra i 180-220 °C, girare regolarmente il cervelas.
Tempo di cottura: il cervelas richiede un po’ di pazienza, come minimo 8-12 minuti, quindi allontanarlo dal grill, altrimenti s’indurisce la pelle.
Accompagnare con pane bianco, per non coprire il sapore della salsiccia.

Sul fuoco senza griglia:
Il coltello giusto: coltello da tasca, a lima liscia.
Il legno giusto: un ramo verde di nocciolo, così non brucia. Oppure un ramo secco lasciato ammollo per una notte intera.
Il taglio a croce: detto anche taglio patriottico, ovvero due tagli incrociati di 3-4 cm di profondità ai due lati.

La Filarmonica Faidese, diretta dal Maestro Andrea Cupia, è un’orchestra di strumenti a fiato e percussioni che conta più di 40 musicisti. Il repertorio spazia dalle classiche marce e musiche originali per banda ad arrangiamenti di colonne sonore da film. Le particolarità in pillole? Esiste da oltre 150 anni, l’età media dei musicisti è di soli 24 anni ed è campione svizzera della 3a categoria. Dettagli su www.filarmonicafaidese.ch

Outdoorchef mette a disposizione un Gourmet Check del valore di fr. 49.95, un termometro a doppio sensore che misura la temperatura interna della carne e quella esterna e con timer integrato. Così le vostre bistecche rimangono succulente e gli arrosti sono cotti a puntino. Inviate un SMS con la parola chiave WINCI, il vostro nome, cognome indirizzo al n. 2667 (fr. 1.–  ), o comunicatelo allo 0901900007 (fr. 1.– da rete fissa). I dati sono ceduti a terzi ai fini del concorso. Non si tiene corrispondenza. Escluse le vie legali. Giocate gratis: www.cooperazione.ch/concorsi
Termine d’invio: 7 agosto 2017, ore 16.00.

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.


ARTICOLI IN EVIDENZA



Un operatore sociale
con la videocamera

Il documentarista luganese Olmo Cerri ci parla del suo particolarissimo lavoro di ricerca sull’immigrazione italiana in Ticino.


*****

Il figlio di Ivan Graziani
si fa strada

Ecco Sala Giochi, il secondo album di Filippo, 36enne che cerca di seguire le orme del papà. Con discreto successo.

*****





Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?