Il barattolo in vetro con chiusura ermetica è ideale per conservare gli alimenti ed è ecologico.

Ricette in barattolo

I barattoli in vetro tornano nelle cucine come contenitori per conservare i pasti pronti. Amy Webster, appassionata di alimentazione salutare, ci mostra come. — JOËLLE CHALLANDES

Cetrioli, peperoni, pomodori, avocado, cipollotti, lime, mango o coriandolo. La tavola è coperta di verdure, di frutta e d’erbe aromatiche. A casa sua, a Morges nel Canton Vaud, Amy Webster, affetta gli ingredienti per un’insalata «in barattolo». Questa mamma di 3 figli, è appena rientrata dalla California, paese culla di nuovi trend in ambito nutrizionale, dove si è informata sulle ultime novità del settore. «Là ci sono molti juice bar (bar di succhi) e ristoranti che non servono altro che verdure. I contadini vengono in città a proporre le loro specialità attraverso i mercati», racconta. Ci ricorda che si mangia anche con gli occhi e per questo, frutta e verdura con i loro fantastici colori, si rivelano straordinari. Perché un’insalata in un barattolo di vetro ermetico? «È bello, pratico, ecologico e garantisce la freschezza». Amy Webster, genitori americani e stabilitasi in Svizzera nel 1984, precisa che questi barattoli sono molto di moda in America: «Ho degli amici che preparano 4-5 boccali la domenica sera per i pasti della settimana. Ci si può mettere di tutto, non solo l’insalata. E scaldare in caso di bisogno».

Composizione a strati
La cuoca vodese ci prepara oggi un’insalata ricca di sua invenzione, dove unisce sapori sapidi e dolci, frutta, verdura, semi e germogli. Appena inizia a tagliare, la cucina viene invasa dai profumi. Senza pesi o misure, le quantità si fanno «a occhio», in funzione della grandezza del barattolo. «Metto sempre la salsa in fondo, poi aggiungo gli altri strati, prima gli ingredienti duri e pesanti e in alto quelli leggeri». Così si evita di appassire le verdure nella salsa. La sua salsa si compone di olio d’oliva, aceto di mele, succo di lime e arancia, sale e pepe. Aggiunge coriandolo e cipollotto. Poi, in ordine, uno dopo l’altro, mette i cetrioli, i peperoni, il mango e i pomodori. Seguono avocado, foglie giovani di insalata, germogli alfaalfa, rucola e infine un misto di semi.

Velocità in tutta salute
Compone tutto con rapidità, in meno di un quarto d’ora è pronta: «Trascorro poco tempo in cucina. Ho imparato a preparare pasti rapidi, ma faccio in modo che ci siano tutti i nutrienti necessari». Questa ex-consulente in relazioni pubbliche, una decina di anni fa ha cambiato rotta, dopo un viaggio ricco di yoga, alimentazione crudista e mercati. «Ero al limite del burn-out e in sette giorni mi sono tanto appassionata all’alimentazione sana da farne un mestiere. Adesso mi occupo di corsi e conferenze in tale ambito e gestisco il mio sito web simplementcru.ch». E ora, spazio alla degustazione. Piuttosto di assaggiare strato per strato, forchettata per forchettata, la cuoca raccomanda di versare tutto in una ciotola, per poter amalgamare al meglio i sapori e le consistenze.




TORNA AL MENU «REPORTAGE»
VAI ALLA SEZIONE «A TAVOLA»
TORNA ALL'HOMEPAGE

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.


ARTICOLI IN EVIDENZA



La nuova Katy Perry,
“testimone” del pop

È l’artista che ha venduto di più in digitale e la persona più seguita su Twitter nel mondo. Diva del nuovo millennio, Katy Perry è famosa per i look intriganti, imitati da milioni di fan, e per il suo pop prorompente e orecchiabile.


*****

Gabriele Pezzoli e
la sua «Folksong»

Barbecue vegetariano Chi l’ha detto che grigliata è sinonimo di carne? Assieme al pianista Gabriele Pezzoli, attento all’alimentazione, scopriamo halloumi, paneer, ma anche ananas alla griglia.

*****





Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?