Sesamo, il condimento più antico

LA FRESCHEZZA — È una pianta coltivata da oltre 5000 anni. Il suo olio, usato come condimento, era anche utilizzato come medicinale e per rituali religiosi.



Verdure invernali

Anche se per molte piante l’inverno è un momento di riposo, non è detto che l’orto non offra niente durante i mesi freddi. Anzi, a molte verdure giova un poco di gelo perché ne migliora la qualità. Sono le verdure invernali, come il broccolo, le verze, i cavolini di Bruxelles, il romanesco. Si gustano cotte, con il vantaggio che la cottura ammorbidisce le fibre e le rende più digeribili. E sono i protagonisti di tanti piatti invernali come i pizzoccheri. Oppure sono ottimi contorni e talvolta anche molto scenografici, come nel caso del cavolo romanesco: un «plus» per rendere ancora più accattivante un piatto di pesce. Basta cuocerlo al vapore per mantenere le sue caratteristiche come anche il colore giallo-verde. Ai figli non piacciono le verdure cotte? Provate con le verdure mini: minicarote, minifagiolini, minizucchine, mini…, a dipendenza della stagione. Capita spesso che i bambini siano più invogliati a mangiare questi «formati». Ai miei due piace tutto, al momento vanno «per la maggiore» gli spaghetti con broccoli: cotti al vapore, poi saltati in padella con aglio, olio e peperoncino. Insomma, cucinare gli ortaggi in inverno è più facile di quanto sembri. Buon appetito.

Commento (1)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

Testo: Elisa Pedrazzini
Foto:
Alain intraina

Pubblicazione:
lunedì 02.02.2015, ore 00:00


Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?