Veduta di piazza Il Campo con Palazzo Comunale (Palazzo Pubblico) e la Torre del Mangia dal Facciatone.

Siena anche per i più piccoli

I giovanissimi scoprono la città toscana grazie a un programma su misura. L’occasione anche per gli adulti mdi osservarla con uno sguardo nuovo. — BARBARA BREVI

Una meravigliosa città medievale a misura di bambino. È questo il senso dell’iniziativa Siena for Kids, un programma molto articolato del Comune di Siena per accompagnare bimbi e genitori alla scoperta di una delle città italiane di maggior fascino. Siena, la città toscana del Campo, la piazza che il Nobel per la letteratura G. Garcìa Márquez definì come «la più bella al mondo», apre le braccia ai bambini.

Un calendario fitto di attività
«Grazie a Siena for Kids sono numerose le opportunità per incuriosire i piccini, anche quelli più vivaci. – Ci raccontano Martina Dei, guida Federagit (Federazione italiana guide turistiche, accompagnatori e interpreti) e Michele Occhioni, Presidente dell’Associazione Centro Guide Siena che hanno contribuito alla realizzazione del programma. – Sino a fine marzo del prossimo anno, il calendario è fitto fitto. Si avrà un’ampia scelta tra itinerari che si snodano nelle vie del centro e che sveleranno il ricco patrimonio artistico della città.  La ricerca sarà sempre giocosa e avvincente come quella di una caccia al tesoro.

Martina Dei coinvolge dei bambini nell’iniziativa «A piccoli passi. Scopri l’arte»  del programma  «Siena for Kids» nella Pinacoteca Nazionale di Siena.

Si andrà alla scoperta della storia di Siena con le sue leggende e i suoi segreti, i personaggi più famosi e gli aneddoti più curiosi. L’obiettivo sarà diverso in ogni occasione. Si parlerà – di volta in volta – di simboli, artisti, Medioevo, magia, Palio, e di tanti altri argomenti curiosi». I bimbi potranno per esempio immedesimarsi nell’esperienza dei pellegrini che in passato percorrevano la via Francigena e, in un divertente programma di trekking urbano, avranno modo di conoscere la storia di Santa Maria della Scala, uno degli ospedali più antichi d’Europa, che fronteggia l’imponente Duomo senese.

Programma accattivante
Oltre a itinerari all’aperto tra torri e palazzi, piazze e fonti sono previste visite «speciali» nei musei senesi più importanti: Il Museo civico, quello di Storia Naturale e la Pinacoteca Nazionale. «Abbiamo pensato a percorsi che non risultassero noiosi per i più piccoli. – Aggiunge Martina che esperienza ne ha,  non solo come guida, ma anche come mamma di due bambini. – Nelle nostre visite a tema alla Pinacoteca Nazionale, per esempio, cercheremo di individuare nelle opere esposte draghi e crea- ture fantastiche, od oggetti d’uso quotidiano come forbici, bottoni, penne e occhiali o gioielli e pietre preziose o angeli musicanti e demoni ululanti, oppure cinghiali, porcellini e altri animali. I bimbi saranno spinti a osservare molto bene le opere esposte in una ricerca spensierata che si sviluppa di sala in sala».



Martina Dei, con il suo gruppetto di bimbi e genitori alla scoperta dei tesori della Pinacoteca Nazionale.

Siena, celebre per i suoi monumenti, ha anche suggestivi spazi all’aperto, tra i quali l’Orto de’ Pecci in una vallata verdissima che si allunga proprio a pochi passi da Palazzo Pubblico e dalla Torre del Mangia. È incredibile, ma si passa dal centro città alla campagna in un battibaleno.
Qui i bimbi possono correre liberamente tra orti e prati, avvicinare gattini, capre e coniglietti e curiosare in
un’area coltivata come un orto medievale. Imparano a riconoscere erbe officinali e odori da  impiegare in cucina. Non si sa mai che debbano usarli in uno dei laboratori di cucina previsti da Siena for Kids.

Un viaggio nel tempo
E se, in una giornata intensa tra musei e passeggiate, bimbi e genitori volessero gustare ricette di un’epoca lontana, Mauro Tigli, titolare del ristorante «Gallo Nero», sa sorprendere. Il menù propone anche piatti medievali: solo per citarne alcuni, zuppe di vario tipo, ragù e carne di cinghiale in umido col vino, cacciagione ripiena. Mentre si è a tavola, ci si può anche divertire: ogni venerdì il simpatico Mauro, appassionato di storia senese, organizza esibizioni di giullari e serate a tema storico. Il viaggio a Siena diventa così un’avventura a bordo della macchina del tempo, un eccitante salto nel passato, in quel Medioevo così remoto ma colorato, affascinante e ricco.

Siena For Kids, per tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di prenotazione:



Ristorante Gallo Nero, per gustare ottima cucina senese, toscana e medievale. Via del Porrione 65/67, Siena, tel. 0039 0577 284356



Antica Residenza Cicogna, via delle Terme 76, Siena, tel. 0039 0577 285613 oppure 0039 347 0072888; In un palazzo medievale nel cuore della città, un bed & breakfast di charme.



Fattoria Il Poderaccio, strada del Castagno 1, Siena, tel. 0039 0577 593292 oppure 0039 335 399634; Un agriturismo con piscina e ampio giardino che si affaccia sulle colline del Chianti, a pochi minuti di auto dal centro di Siena. Produzione di olio, vini e grappa biologici.
 

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.


ARTICOLI IN EVIDENZA



Un operatore sociale
con la videocamera

Il documentarista luganese Olmo Cerri ci parla del suo particolarissimo lavoro di ricerca sull’immigrazione italiana in Ticino.


*****

Il figlio di Ivan Graziani
si fa strada

Ecco Sala Giochi, il secondo album di Filippo, 36enne che cerca di seguire le orme del papà. Con discreto successo.

*****



Pubblicazione:
lunedì 21.11.2016, ore 00:00


Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?