Tortine di mandorle e bacche (N.28)

Squisito dolcetto, fresco ed estivo.

Per 4 persone
ca. 511 kcal a persona

Preparazione: ca. 45 minuti
In frigo: ca. 30 minuti
Cottura alla cieca: ca. 18 minuti

Per 8 teglie da forno piccole
di ca. 10 cm di diametro, imburrate



Ingredienti

  • 200 g di farina di spelta integrale
  • 2 c. di semi di lino
  • 100 g di zucchero
  • 1 presa sale
  • 120 g di burro, freddo, tagliato a pezzetti
  • 1 uovo, sbattuto
  • 2 dl di doppia panna
  • 180 g di yogurt alla greca
  • 80 g di crema di mandorle bianca Karma, o mandorle spellate e macinate
  • 2 c. di zucchero
  • 4 fragole, dimezzate
  • 200 g di lamponi
  • 120 g di more
  • 100 g di ribes
  • un po’ di zucchero a velo, per spolverizzare

Preparazione

Pasta: In una scodella mescolare farina, semi di lino, zucchero e sale. Unire il burro, impastare a mano fino a ottenere un impasto granuloso. Aggiungere l’uovo  amalgamandolo rapidamente alla pasta. Appiattire la pasta, coprire e lasciarla riposare in frigo per ca. 30 min. Stendere la pasta su poca farina a uno spessore di ca. 4 mm. Ricavare 8 dischetti di ca. 12 cm di diametro, disporre nelle teglie preparate, bucherellare i fondi con una forchetta.

Cottura alla cieca: ca. 18 min. nella parte inferiore del forno preriscaldato a 200 °C. Sfornare, fare intiepidire, levare i fondi di torta dalle teglie, fare raffreddare sulla gratella.

Crema:
Mescolare la panna con tutti gli ingredienti compreso lo zucchero.

Ripieno:
Distribuire la crema nei fondi di torta, distribuirvi le bacche, spolverizzare con zucchero a velo.

SCARICA O STAMPA LA RICETTA IN PDF

L'archivio delle ricette!

Iscrivetevi ai podcast con l'archivio delle ricette video di Claudia Stalder!

Cliccate Qui!
https://itunes.apple.com/ch/podcast/cooperazione-videoricette/id614766939?l=it


ARTICOLI IN EVIDENZA



Dal Ticino all’Irlanda,
riecco i The Vad Vuc

Una storia lunga (e bella) quella dei The Vad Vuc, paladini del folk-rock ticinese. A cui ora s’aggiunge un nuovo cd, Disco Orario, che conferma il loro amore verso la tradizione irlandese rivisitata in chiave locale. 


*****

Giada Venturini: un’artista
degli effetti speciali

Giada Venturini acconcia e trucca star sui set. Ma anche trasformare visi per esigenze cinematografiche. È quello che fa la make-up artist e hair stylist che oggi vive a Londra.

*****



Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.


ARTICOLI IN EVIDENZA



Dal Ticino all’Irlanda,
riecco i The Vad Vuc

Una storia lunga (e bella) quella dei The Vad Vuc, paladini del folk-rock ticinese. A cui ora s’aggiunge un nuovo cd, Disco Orario, che conferma il loro amore verso la tradizione irlandese rivisitata in chiave locale. 


*****

Giada Venturini: un’artista
degli effetti speciali

Giada Venturini acconcia e trucca star sui set. Ma anche trasformare visi per esigenze cinematografiche. È quello che fa la make-up artist e hair stylist che oggi vive a Londra.

*****