1 von 4



Piazza Bourg-de-Four, il cuore palpitante del centro storico.

Vecchi reperti e schermi moderni. Forse si troverà un indizio...

L’indagine porta anche al museo internazionale della Riforma, che nel 2007 si è aggiudicato il premio dei musei del Consiglio d’Europa.

«Geneve Mystery», tour ludico in città

L’ufficio del turismo di Ginevra invita a scoprire il centro storico sotto forma di un’appassionante indagine ambientata nel XIX secolo.

www.geneve-tourisme.ch

Chi era ragazzino negli anni ’80, probabilmente conosce i librogame. I libri-gioco che permettono al lettore d’inventarsi la propria trama, scegliendo le mosse dell’eroe della narrazione. È sulla falsa riga del librogame che Ginevra Turismo propone l’attività Geneva Mystery, un’iniziativa ludica per far scoprire il centro storico ginevrino da un’angolazione piuttosto intrigante. «Lo scopo era quello di coniugare finzione e fatti storici» precisa Pascal Buchs, portavoce dell’ufficio del turismo di Ginevra. Infatti, il visitatore, dopo essersi procurato un libretto arricchito di foto e illustrazioni con informazioni storiche sulla città e con la trama di un giallo ambientato nel XIX secolo, ha una missione da compiere. Quale? Andare alla ricerca dell’archeologo ginevrino Archibald Kymerion, scomparso nell’estate del 1893 in circostanze misteriose.
Gli indizi si trovano nel libro, ma anche sparpagliati qua e là su monumenti storici e nei musei nel cuore della città di Calvino.

Imparare, giocando al detective
«Vi consiglio di leggere attentamente le istruzioni. Per risolvere il giallo ci vogliono anche un po’ di intuizione e di fortuna...» ci avvisa Françoise Excoffier, consulente all’ufficio del turismo, situato a due passi dalla stazione. Consiglio utilissimo, perché gli enigmi non sono sempre evidenti da risolvere e può capitare di ritrovarsi su una pista che non porta da nessuna parte. «Ah sì, state attenti, ho già sentito che se salti una tappa, poi è difficile ritrovare la carreggiata» racconta sorridente un’addetta della Maison Tavel, uno dei musei da visitare nel tour, dandoci una mano nell’indagine. E rieccoci al secondo consiglio: aguzzare bene la vista. A volte l’indizio è proprio sotto il naso.

Il tour si snoda attraverso luoghi importanti del centro storico ma anche attraverso alcune viuzze poco note ed è l’occasione per entrare in piccoli musei trascurati dai percorsi più battuti, come il museo della Riforma, che ripercorre l’importante capitolo nella storia del cristianesimo, quello della Maison Tavel – il più antico edificio privato ginevrino – e quello archeologico sotto la cattedrale  con i suoi magnifici reperti. Se da un lato il giro si potrebbe concludere tra un’ora e mezza e 3 ore, sarebbe un peccato correre unicamente alla ricerca degli indizi e non prendersi il tempo di visitare più accuratamente i musei e gli edifici in cui portano le investigazioni. E magari soffermarsi per un caffè, studiando il caso. Anche perché la lettura del libricino si rivela piacevole. Ci sono episodi e personaggi divertenti e non mancano allusioni ironiche al presente della città.


Codice Da Vinci
Gli indizi non sono disseminati dall’ufficio del turismo, ma si trovano in elementi fissi della città. Possono celarsi in un affresco, o in incisioni su monumenti storici. Si è così presi dall’indagine, che a volte pare di essere sul set di una sorta di codice Da Vinci in salsa protestante. In piedi nel cuore della cattedrale a cercare indizi e scoprire, sulle vetrate, due barbuti vestiti di verde che indicano una via...
Ma ora tocca a voi continuare l’indagine e trovare il professore Kymerion!




Geneva Mystery è il nome del tour del centro storico in chiave gialla, proposto dall’ufficio del turismo di Ginevra. Il libricino con i quesiti è disponibile in francese, tedesco e inglese e contiene le entrate per i 3 musei in cui cercare indizi.

Prezzo del libricino: fr. 21.–; per ogni persona supplementare fr. 7.– (solo entrate ai musei senza libretto). Se si gioca in gruppi, si consiglia di tenere un libricino per un massimo di 4-5 persone. Il tour non si può svolgere il lunedì, giorno di chiusura dei musei.

Info:
Genève Tourisme & Congrès Rue du Mont-Blanc 18

http://www.geneve-tourisme.ch/en/a-voir-et-a-faire/attractions/fiche/feed/geneva-mystery/





Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

Testo: Raffaela Brignoni
Foto:
Patrick Gilliéron Lopreno
Pubblicazione:
lunedì 27.04.2015, ore 00:00


Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?