Una regina da esposizione

Twinnie è di razza Maine Coon – cosiddetti giganti buoni – premiata con la coccarda di Best in show, ottenuta in occasione di un’esposizione felina perché il più bell’esemplare nella sua categoria. La sua storia prima di affrontare la gara. — AMELIA VALSECCHI JORIO

«È pur sempre un concorso di bellezza – pensa Twinnie, un’imponente gatta di razza Maine Coon di quattro anni –. Dovrò essere al massimo delle mie forze per farmi notare dai giudici e conquistare il titolo di più bella della mostra. Sono giorni che Luisella (la mia compagna umana) sta preparando tutto l’occorrente. La tensione è palpabile, anche se lei cerca di mitigarla canticchiando motivetti.
Il mio box da esposizione è di tessuto colorato, mascherato sui due lati e provvisto di rete nonché di una finestra, dalla quale osservo le persone che mi passano davanti. Ora è lì, nel nostro salotto, aperto e pronto. So che dovrò entrarci parecchie volte, cosicché il mio odore rimanga al suo interno e mi possa sentire a mio agio durante la gara.  È il momento, lo sento. Luisella mi porta sul tavolo da lavoro, dove ci sono forbici, spazzole, cardatore, shampoo e talco, indispensabili alla mia preparazione per la gara. Dimenticavo: c’è pure il temutissimo fon. Dopo il bagno, quando l’aria mi soffia addosso, mi allungo più che posso mostrando gli artigli. Quando sono pronta, è ormai ora di partire. Dopo i controlli veterinari d’entrata, aspetto impaziente che mi chiamino al tavolo del giudice. Luisella mi dà un’ultima aggiustata alla coda… Quanto vorrei saper leggere per capire il mio verdetto. Guardo gli occhi di Luisella: luccicano, sarà buon segno? Rientro in postazione e dopo lunghe ore, salgo di nuovo sul palco insieme agli altri concorrenti che sono stati nominati. Ora i giudici che ci osservano sono tanti e sembrano corrucciati, ma alla fine mi proclamano vincitrice. Sono la regina della gara, e ricevo l’anelato riconoscimento di più bel gatto della mostra per la mia categoria».

Volete farci conoscere il vostro animale da compagnia?

Scrivete a:
Redazione Cooperazione,
Animali, casella postale 2550,
4002 Basilea

oppure per email:
cooperazione@coop.ch

Torna al menu «Animali»
Vai alla sezione «Famiglia»
Torna all'Homepage


ARTICOLI IN EVIDENZA



Un operatore sociale
con la videocamera

Il documentarista luganese Olmo Cerri ci parla del suo particolarissimo lavoro di ricerca sull’immigrazione italiana in Ticino.


*****

Il figlio di Ivan Graziani
si fa strada

Ecco Sala Giochi, il secondo album di Filippo, 36enne che cerca di seguire le orme del papà. Con discreto successo.

*****