Un week end a... Salisburgo

Il mondo della birra non si ferma alle frontiere della Baviera, dove ora si festeggia l’Oktoberfest. La città di Mozart custodisce numerosi birrifici artigianali.

www.salzburg.info/it

La cittadina austriaca è conosciuta per aver dato i natali a uno dei compositori più celebri al mondo. Non c’è angolo della città che non lo ricordi. Eppure, Salisburgo non è solo musica classica. Nel suo centro e negli immediati dintorni spuntano piccole e grandi birrerie che le hanno valso la fama di capitale austriaca della birra. E così tra una passeggiata e una visita a palazzi e musei in questo gioiello del barocco, è piacevole sostare per sorseggiare una delle numerose birre artigianali.

1) Birrificio Stiegl

Da piccola realtà locale, è diventata la maggior birreria privata in Austria. All’interno dei suoi locali si trova anche un museo che illustra la storia del birrificio e come si svolge la produzione di birra. Curiosità: ancora oggi, alcuni clienti vengono riforniti con un servizio in calesse.
Bräuhausstrasse 9
www.stiegl.at


2) Augustiner Bräustübl

Qui i monaci iniziarono a produrre birra nel 1621. Oggi si possono assaporare birre nell’ampio Biergarten o all’interno. La particolarità del luogo è che offre diverse pietanze, ma
permette anche di portare il proprio picnic.
Lindhofstrasse 7
www.augustinerbier.at


3) Casa natale di Mozart

Il 27 gennaio del 1756 in questa casa riecheggiò per la prima volta il gemito di Wolfgang Amadeus Mozart. Oggi si possono vedere le stanze originali e alcuni strumenti appartenuti al genio.
Getreidegasse 9

4) Residenza di Mozart

Dal 1773 al 1780 Mozart abitò in questa casa prima di trasferirsi a Vienna. L’edificio fu distrutto durante la seconda guerra mondiale ma subito ricostruito. L’esposizione propone interessanti reperti, come lettere e spartiti.
Makartplatz 8
www.mozarteum.at


5) Die Weisse

Come suggerisce il nome, la specialità è la sua birra bianca, da abbinare idealmente a una salsiccia (pure bianca) e a un bretzel.
Rupertgasse 10
www.dieweisse.at



6) DomQuartier

Per secoli Salisburgo è stata governata da principi-arcivescovi. Da poco è stato reso accessibile al pubblico il DomQuartier: il complesso residenziale, la cattedrale e il convento dei benedettini. La visita del palazzo si può effettuare con pratiche audioguide disponibili anche in italiano.
Residenzplatz 1 / Domplatz 1a
www.domquartier.at/it


7) Fortezza Hohensalzburg

Non chiamatelo castello! La fortezza fu costruita nel 1077 e venne successivamente ampliata. Si fa un vanto del fatto che non è mai stata espugnata. È raggiungibile in un paio di minuti in funicolare.
Mönchsberg 34
www.salzburg-burgen.at/it


8) Trumer

Birre stagionali, classiche Pils, e anche nuove creazioni affinate
in botti di legno o birre leggere ma
di carattere. Un birrificio di lunga tradizione che non smette d’innovarsi. Brauhausgasse 2,
5162 Obertrum am See
www.trumer.at



9) Gusswerk

Nessuna tradizione secolare in questo caso. Eppure, la birreria fondata nel 2007 si è già fatta un nome e vinto numerosi premi. I suoi prodotti sono bio e spaziano da tipi di birra locali a più «esotiche» ale e stout.
Römerstraße 3
5322 Hof bei Salzburg
www.brauhaus-gusswerk.at



10) Hofbräu Kaltenhausen

Bianche, bionde, ambrate. Sono numerosi i tipi di birra offerti da questo birrificio, abbarbicato alla roccia e che oggi appartiene al gruppo Heineken.
Salzburgerstrasse 67 - 5400 Hallein
www.kaltenhausen.at


Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.


ARTICOLI IN EVIDENZA



Un operatore sociale
con la videocamera

Il documentarista luganese Olmo Cerri ci parla del suo particolarissimo lavoro di ricerca sull’immigrazione italiana in Ticino.


*****

Il figlio di Ivan Graziani
si fa strada

Ecco Sala Giochi, il secondo album di Filippo, 36enne che cerca di seguire le orme del papà. Con discreto successo.

*****



Testo: Raffaela Brignoni
Foto: Raffaele Corte
Pubblicazione:
lunedì 14.09.2015, ore 02:00


Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?