Oltre alla camera matrimoniale e al bagno, anche una cabina armadio.

Una piccola suite

«Non so se acquistare questo appartamento in costruzione. Vorrei avere una cabina armadio in camera da letto. Sarebbe possibile?»

Dopo aver verificato con l’impresa costruttrice l’eventuale modifica degli scarichi, il bagno della camera matrimoniale, lungo e stretto, è accorciato, mentre si allarga la parete di sinistra. In tal modo si ricava uno spazio dalla forma più regolare, che può essere organizzato con maggiore armonia.
L’apertura della finestra rimane però nella stanza da bagno, una comodità da non sottovalutare, sia per una corretta illuminazione, sia per l’importantissimo ricambio d’aria, che impedisce la formazione di muffa in questo ambiente umido per eccellenza. Una doccia con box in cristallo trasparente trova posto sotto la finestra. Accanto, incassato sopra un mobile sospeso, è piazzato un lavandino. Il vaso del water si sposta invece sulla parete verso la porta.
La superficie che si crea di seguito è illuminata dalla grande porta-finestra ed è destinata alla cabina armadio, che si è scelto di organizzare su tre lati. Lo spazio della camera che rimane, resta sgombero da qualsiasi altro mobile, per essere arredato soltanto da un letto matrimoniale e da due piccoli comodini, creando un ambiente ordinato e di grande respiro.

Il bozzetto fornito dall’architetto rappresenta solo un lavoro di ipotesi preliminare di distribu­zione e di arredo; non è da ritenersi sufficiente per procedere a interventi edilizi che necessitano di maggiore approfondimento.

Per una consulenza gratuita basta inviarci una o più foto del locale che volete modificare e le sue misure.

La vostra domanda  su come arredare e sul concetto di benessere domestico va inviata a:

Redazione Cooperazione architetto
casella postale 2550
4002 Basilea

oppure per mail:
cooperazione@coop.ch

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.


ARTICOLI IN EVIDENZA



Un operatore sociale
con la videocamera

Il documentarista luganese Olmo Cerri ci parla del suo particolarissimo lavoro di ricerca sull’immigrazione italiana in Ticino.


*****

Il figlio di Ivan Graziani
si fa strada

Ecco Sala Giochi, il secondo album di Filippo, 36enne che cerca di seguire le orme del papà. Con discreto successo.

*****





Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?