Vad Vuc: «Cocktail & Fantasmi Live»

VIDEOCLIP — Tempo di bilanci per i Vad Vuc, da quasi quindici anni sulla scena. Il gruppo ticinese, noto e apprezzato anche in buona parte d’Europa, ha pubblicato Cocktail & Fantasmi Live (E28) disco e dvd live che ripercorre la storia dalla band nella dimensione più congeniale: il palco.

Ecco, allora, una copiosa manciata di pezzi, da vecchi classici come In fuund al tavul, dal caratteristico e scatenato incedere folk-punk, sino alla più recente ballata Ogni cosa è bella, venata di dolce malinconia. A parte la riuscita cover di Zirichiltaggia, dal repertorio di Fabrizio De André, sono gli altri due inediti a lasciare il segno, indicando nuove possibili strade. Cocktail e Fantasmi è un orecchiabile pop d’autore, che ricorda gli italiani Baustelle, con un testo a più livelli di lettura. Magari farà storcere il naso ai fan della prima ora, ma l’esperimento non dispiace affatto. Più canonica la conclusiva Se non ti posso avere, canzone d’amore «sui generis» e un po’ dannata, in duetto con Elisa Botta: un dialogo nudo e crudo fra due (ex?) amanti, ideale contraltare all’imminente festa di San Valentino.

ARTICOLI PRECEDENTI

Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.

Testo: Diego Perugini

Foto: mad (messa a disposizione)

Pubblicazione:
martedì 10.02.2015, ore 00:00


Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?