Tricia, che da bambina sognava un cavallo, oggi cavalca Malbro, una star in pensione.

Malbro e la bella vita

Dopo le luci della ribalta, Malbro è andato in pensione. Nato per stare sotto i riflettori ci racconta la storia di Tricia: una giovane donna che da bambina sognava un cavallo. - AMELIA VALSECCHI JORIO

Per Malbro l’allenamento quotidiano è sempre stato una routine. Quand’era più giovane si preparava insieme al suo cavaliere ai concorsi di salto agli ostacoli. Anni di duro lavoro che hanno donato soddisfazioni a entrambi. Fino ad un certo punto però… Tre anni fa Malbro, un cavallo di quindici anni, è andato in pensione. Un’età in cui un cavallo può essere considerato ancora piuttosto giovane. Per lui si prospettava un trasferimento in Irlanda, dove l’attendeva un grande pascolo e altri cavalli. Ma non è andata così. Dall’età di undici anni, Malbro veniva cavalcato da Tricia che si era guadagnata la sua fiducia, grazie alla sua passione e alla sua presenza in scuderia. Un bel lavoro per Tricia che non le ha però risparmiato un grosso spavento…
«Un giorno – racconta Malbro –, durante una delle quotidiane passeggiate in campagna, ci capitò una brutta avventura. Tricia mi stava guidando come suo solito, con fermezza e delicatezza, quando per una mia sbadataggine, inciampai e caddi rovinosamente sbalzando la mia cavallerizza dalla groppa. Non fu un bel momento, perché Tricia era finita a terra, vicino a me. Solo con grande fatica riuscii a schivarla, evitando di schiacciarla. Mi rialzai immediatamente senza procurarle nemmeno un graffio. Fu un vero e proprio miracolo e fummo davvero fortunati, ma questo fatto ci segnò molto, e Tricia decise di non montare più a cavallo… Un bel giorno ritornò al pascolo e si riavvicinò a me con rinnovata fiducia. In quel periodo, il mio ex proprietario, stava pensando alla migliore sistemazione per la mia imminente pensione. Una scelta difficile quella di mandarmi in Irlanda. Ma, il ritorno di Tricia ha cambiato il mio destino. D’accordo con lei, il mio proprietario di allora le propose di prendermi in dono. Oggi vivo con Tricia che mi accudisce assiduamente. Mi piace passare del tempo con lei, soprattutto d’estate, quando posso essere montato senza sella e ci facciamo il bagno insieme nel fiume». AMELIA VALSECCHI JORIO

Volete farci conoscere il vostro animale da compagnia?

Scrivete a:
Redazione Cooperazione,
Animali, casella postale 2550,
4002 Basilea

oppure per email:
cooperazione@coop.ch

Torna al menu «Animali»
Vai alla sezione «Famiglia»
Torna all'Homepage

LEGGI ANCHE…


L'appuntamento quindicinale

Le analisi di Ceroni su Cooperazione

Parliamo d'arte

La rubrica "Il quadro" di Cooperazione