Così Poschiavo diventa sprint

Il 29 aprile i poschiavini faranno del loro meglio per cumulare minuti di movimento nell’ambito dell’evento “Sfida fra comuni Coop” di Svizzera in movimento.

TESTO: CARMELA MACCIA - FOTO: MAD

Da anni, la manifestazione „Sfida tra comuni Coop” di Svizzera in movimento vuole prima di tutto far divertire la miriade di partecipanti in diverse discipline sportive come la corsa, la camminata, il walking, il nuoto, l’aerobica… In secondo luogo l’evento vuole spingere la cittadinanza a cumulare il numero maggiore di minuti di movimento possibile – perché una buona salute passa dall’attività fisica costante a tutte le età – e contribuire a calmierare i costi sociali della sanità. Alle nostre latitudini, i comuni di Cadenazzo (2 – 6 maggio), Capriasca e Canobbio (22 – 25 maggio) sono ai blocchi di partenza. Il programma di attività sportive gratuite in favore della popolazione è pronto. Non resta che raccogliere la sfida e cominciare, nei limiti del possibile, a macinare minuti di movimento. 



Come ogni anno sono tantissimi i comuni che accettano la sfida e lanciano il guanto alla propria cittadinanza. Di Cadenazzo e di Capriasca vi abbiamo raccontato negli anni scorsi, per questa ragione abbiamo chiesto agli amici di Poschiavo, che partecipano per la prima volta, cosa intendono fare per invogliare e animare la popolazione a prendere parte alle attività che il prossimo 29 aprile si svolgeranno nell’ambito della “Sfida fra comuni Coop” di movimento Svizzera. «Anche da noi lo scopo è quello di promuovere l’attività fisica, innanzitutto mostrando le possibilità offerte dalla nostra regione, poi vogliamo invogliare i partecipanti a cimentarsi con altre attività. Anche la promozione di 
una corretta alimentazione e di uno stile di vita sano sono tra gli obiettivi principali», ci spiega Nicola Passini, segretario comunale a Poschiavo e membro del comitato organizzatore delle attività previste nella giornata dedicata al movimento.


Il 29 aprile prossimo il comune grigionese vuole mettere a dura prova le capacità sportive di tutta la cittadinanza e questo in più discipline. Come, ad esempio, misurarsi con il gruppo di Karatè locale oppure quello di aerobica; cimentarsi con le attività proposte dalla società di ginnastica poschiavina, con quelle del “velo club” oppure essere a tu per tu con una racchetta da tennis. Tra i tanti curiosi intenzionati a vincere la pigrizia del dolce far niente, potrebbe magari esserci un nuovo Federer. Questo è il momento migliore per capire come ci si sente con una racchetta tra le mani. L’arena che ospiterà le varie attività è stata suddivisa per aree tematiche. Ad esempio chi vuole confrontarsi con la forza, può sgranchirsi con la squadra dell’Hockey club Poschiavo, chi invece ritiene di voler rafforzare la propria concentrazione, si cimenterà con il karatè; per la resistenza non c’è niente di meglio che sciogliersi con una pedalata. La precisione si può allenare giocando a calcio, mentre per la velocità ci si può misurare con il bob, montato appositamente, su binari adatti, dal gruppo bob club della Svizzera italiana. «Un’attrazione che invoglierà tutti, ma soprattutto i bambini, per scoprire che il bob è una disciplina di velocità, ma soprattutto di capacità fisiche e mentali. Per l’occasione sarà presente il pluricampione svizzero di bob a due, Reto Götschi: argento alle Olimpiadi di Lillehammer nel 1994, bronzo ai mondiali del 1996, oro ai mondiali di St. Moritz del 1997 e un argento ai mondiali del 2001. Il campione mostrerà tutto il suo medagliere e sarà a disposizione per domande e autografi», aggiunge Passini. Fra le attrazioni, c’è anche una bicicletta particolare. Avete mai preparato un frullato pedalando? Poco probabile, è per questo che bisogna assolutamente vivere quest’ebbrezza. «L’utilizzo di una bici sul cui sellino è disposto un frullatore, permetterà ai ciclisti di correre e montare un delizioso frullato alla banana», conclude Passini. Possiamo ben dire che non c’è niente di meglio per promuovere uno stile di vita salutista: alla fatica segue il ristoro, conquistato con 
la forza dei propri muscoli. Infine, gli irriducibili del calcio – i Mondiali sono alle porte –, grazie a un apparecchio speciale, avranno la possibilità di misurare la velocità di tiro del pallone calciato.

LE NOVITÀ
Nel 2017, 187.136 persone hanno partecipato alla “sfida fra comuni Coop” di Svizzera in movimento, producendo 317.258 ore di movimento. Quest’anno la sfida riparte il primo maggio e si conclude il 3 giugno. La novità è che si possono raccogliere minuti di movimento anche attraverso una App. Guarda nel sito in calce e scopri se il tuo comune ha posizionato le diverse stazioni di auto-scansione (self-scanning) e segui le istruzioni per attivarla.

www.sfidafracomunicoop.ch