Vino e notorietà: avere un’azienda vinicola va di moda. Sting, Brad Pitt & Co non si lasciano sfuggire l’opportunità di avere un vigneto tutto loro.    

I capricci delle star: «Voglio il mio vino»

Vino e notorietà: avere un’azienda vinicola va di moda. Sting, Brad Pitt &Co non si lasciano sfuggire l’opportunità di avere un vigneto tutto loro.  

Poter offrire il proprio vino è una cosa che affascina numerose star: sempre più personaggi dello spettacolo, dello sport o della moda hanno acquistato poderi o tenute viticole. Anche uno dei personaggi più discussi, Gérard Depardieu, ha fatto della passione per il vino una seconda attività. Dal 1989 è proprietario dello Château de Tigne nella Loira. Dopo l’incontro con Bernard Magrez, proprietario di grandi crus bordolesi, Depardieu ha acquistato tenute nel Medoc, in Spagna, Algeria e Marocco. 
Altri VIP francesi si sono appassionati alla bevanda di Bacco: l’attore Jean-Luis Tritignan ha un possedimento nella Côtes du Rhône e il regista Luc Besson è comproprietario di due aziende nel Languedoc.
Anche l’attore Brad Pitt si è lasciato affascinare dai poetici paesaggi viticoli acquistando un’azienda nelle Côtes de Provence.  La cantante Gianna Nannini conduce la tenuta famigliare nel Chianti Colli Senesi. Il Domaine de l’Hermitage, dell’ex pilota automobilistico Jean Alesi, è uno dei vini più prestigiosi della Côtes du Rhône. Jarno Trulli, abbandonate le corse in auto, si è dedicato al vino. Con eleganza e passione lo stilista Ferragamo ha reso suo un borgo intero, dove ha creato un Relais et Château e coltiva le sue vigne. Nelle dolci colline del Chianti troviamo infine Sting: qui la sua musica si diffonde tra i filari. 

 

Eleganza di Bourgogne

Il Pinot Noir è uno dei vitigni a bacca nera più pregiati. La Bourgogne, con il suo clima fresco e con le sue buone escursioni termiche, ne rappresenta il terroir ideale, regalando vini insuperati per eleganza e struttura. Il Castello di Dracy, costruito nel 1298 come fortezza militare del ducato di Borgogna, produce vini classici e fini, emblema di questi suoli calcareo-argillosi che si estendono fino alla Côte de Beaune. Il Pinot Noir dello Château de Dracy ha un color rosso rubino e un piacevole profumo di frutti di bosco maturi
e ciliegie. Delicato e dai morbidi tannini, ha un finale di liquirizia che accompagna delle quaglie al forno o un manzo alla borgognona.






Commento (0)

Grazie per il vostro commento.

Questo commento ha un contenuto sgradevole?

Il testo sarà controllato ed eventualmente modificato o bloccato.

Il vostro commento

Non avete ancora scritto il commento.

Questo campo deve essere compilato. Grazie.

Campo obbligatorio
Questo campo deve essere compilato. Grazie.










Si prega di commentare nel rispetto della nostra netiquette e degli altri utenti.



Login con il profilo di Cooperazione

Chiudere
Fehlertext für Eingabe

Fehlertext für Eingabe

Dimenticato la password?