Perché i pesci sanno nuotare?

1 von 2


Testa e coda strette, corpo, pinne e coda saldamente collegati tra loro e pelle scivolosa. Grazie a questa struttura corporea i pesci si adattano alla corrente e si muovono facilmente nell’acqua. La miscela di ossigeno e gas contenuta nella vescica natatoria, permette loro di rimanere in sospensione. Se pompano aria nella vescica risalgono, se la fanno uscire scendono. Le pinne dorsali e la pinna anale servono a mantenere l’equilibrio. La pinna caudale fornisce la spinta in avanti, mentre le pinne pettorali e ventrali sono una sorta di timone.

Nella pelle vi sono numerose ghiandole che secernono muco.
Le lische non sono saldamente attaccate alla colonna vertebrale e sono più morbide delle ossa. Garantiscono la mobilità al pesce.
Alla pelle mucosa sono attaccate sottili lamine ossee: le scaglie.
Linee laterali con cellule sensoriali trasmettono impulsi al cervello sui cambiamenti della corrente.