Zinfandel Bourbon

VINO

0

Zinfandel Bourbon

Una combinazione di dolcezza e profumi caldi ottenuti grazie a un’uva generosa e alle botti del whiskey. Una storia tutta Californiana.

TEXT elisa pedrazzini
Nobile toscano

VINO

0

Nobile toscano

La cantina Trerose, in provincia di Siena, è un’icona della qualità e della tradizione vinicola toscana. Con la vendemmia 2016, il Nobile di Montepulciano di questa idillica tenuta festeggia 30 anni nell’assortimento Coop.

TEXT elisa pedrazzini
Pietro Leemann

cucina vegetariana

0

Pietro Leemann

Pietro Leemann, rivoluzionario ambasciatore della cucina vegetariana, torna in Ticino con la casacca da chef e firma i menu del ristorante Blu. Approfittiamo della sua presenza a Locarno per una chiacchierata.

TEXT elisa pedrazzini
Gewurztraminer Fronholz AOC Alsace

VINO

0

Gewurztraminer Fronholz AOC Alsace

Il Gewürztraminer a tavola porta calore e amicizia. Quello di Ostertag è fine ed esuberante al tempo stesso, come si addice a un alsaziano di classe.

TEXT elisa pedrazzini
Nobile steppa

VINO

0

Nobile steppa

Perché comprare un vino rosso austriaco? Perché, per esempio, si abbina alla perfezione con il fegato alla veneziana ed è “fuori dagli schemi”.

TEXT elisa pedrazzini
Kung fu girl

VINO

0

Kung fu girl

TEXT elisa pedrazzini
Prestin d’altri tempi

PANE

0

Prestin d’altri tempi

Il gesso per scrivere alla lavagna in una mano, un pacco di farina nell’altra. Vi presentiamo un maestro con il pallino per i forni a legna.

TEXT elisa pedrazzini
Cantina Gialdi

ORIZZONTI

0

Cantina Gialdi

I giorni di vendemmia sono fatti di uve, chiacchiere, aspettative, tempismo, corsa alle cassette... Alla Cantina Gialdi, padre, figlia, enologi, cantinieri e oltre trecento viticoltori, dimostrano che la forza di un vino di successo sta soprattutto nella collaborazione.

TEXT elisa pedrazzini
kiwi

MANGIARE & BERE

0

kiwi

Cosa hanno in comune gli abitanti della Nuova Zelanda, un mini-emù dal becco lungo e un frutto cinese? Ma certo, il nome!

TEXT elisa pedrazzini
cinque autoctoni

VINO

0

cinque autoctoni

A metà anni ‘90 i vitigni internazionali conquistavano il mondo. L’eno-giornalista Hugh Johnson suggerì a Farnese di usare solo uve autoctone: fu un gran successo.

TEXT elisa pedrazzini