X

Argomenti popolari

L'ANGOLO DI ARMANDO

Fra cuore e testa

28 ottobre 2019

La fatiscenza che affascina quando ti fai trascinare dal cuore. Se invece prevale la testa ti dici che è ora di cambiare. Cosa? La Valascia, che trasuda fascino al quale non vorresti rinunciare e allo stesso tempo muffa che non se ne può più. Prima o poi il nuovo palazzetto firmato Botta finalmente sorgerà, ma non sarà più la stessa cosa. E lo sanno tutti. Quello che ti regala la vecchia pista di Ambrì lo capisci solo se la respiri a pieni polmoni. Senza lasciarti intossicare dall’abitudine del nuovo che avanza. Dove tutto, troppo, è regolato da regole che cozzano contro una sana ventata di libertà. La parola d’ordine nel vetusto stadio leventinese è: fai con gioia quello che ti pare. Nel nuovo impianto c’è il rischio che non sarà più così. Eppure bisognerà lottare contro i troppi paletti, leggi sicurezza, e avere idee. Intanto è buona cosa aver già stabilito che i posti in piedi saranno più di quelli a sedere. Ma non basta. Occorre altro per non perdere lo spirito della Valascia che fu.