X

Argomenti popolari

L'angolo di Armando

Tennis e anagrafe

04 febbraio 2019

I giovani scalpitano, ma i vecchi non mollano. Anzi, spingono sempre più in là le frontiere del declino come mai nessuno in passato. Un terzetto delle meraviglie che ormai abbiamo imparato a conoscere e a chiamare per nome. In rigoroso ordine di titoli vinti e primavere sulle spalle: Roger, Rafa e Nole. Gli eroi senza tempo che compongono la compagnia più luminosa della storia del tennis. Che con le loro imprese hanno reso popolare uno sport mai così seguito. Come sempre quando i più forti rimangono tali sul lungo periodo e si sfidano senza tregua. Tra pochi vuoti, imposti dallo scricchiolio del fisico, ma che nessuno è mai veramente riuscito a colmare. Il vuoto vero sarà quando uno dei tre mollerà. Indiziato numero uno, per meri calcoli anagrafici, Roger Federer. Il più amato. Il più elegante. Il più tutto. La vera locomotiva di un movimento all’apice, ma che senza il Roger universale non sarà più la stessa cosa.