X

Argomenti popolari

L'ANGOLO DI ARMANDO

Un vero patatrac

01 aprile 2019

Capita tutto alla velocità del disastro, come mai in questi termini nella storia del calcio. Nelle diverse pieghe del cervello non affiora nessun ricordo di tale portata. A sei minuti dal trionfo la Svizzera vince tre a zero. E invece no. Alla fine pareggia al cospetto della Danimarca che, per tradizione e cultura di tutti i popoli scandinavi, resiste e non molla mai. Accada quel che accada. Affiora allora l’imprevisto. Errori e destino. Caso e paura. Ci sta tutto, ma non che la nazionale rossocrociata sia sempre e ancora incompiuta. Fino a ulteriore prova contraria, non cambio parere. La squadra di Vlado Petkovic ha qualità e personalità. È anche matura per entrare in una nuova e luminosa dimensione. A patto di poter giocare con i suoi migliori elementi. Vero. La rosa è più ampia e profonda rispetto al passato, ma se di colpo ti mancano cinque titolari e in campo ti ritrovi con gente inesperta, può anche emergere l’inaspettato che sfocia nel patatrac.