X

Argomenti popolari

Prende avvio l'anno scolastico

26 agosto 2019

L’estate torrida di quest’anno anche a Nord delle Alpi ha fatto gridare in molti a un incremento delle settimane di vacanza anche nei cantoni della Svizzera tedesca. Attualmente, infatti, gli allievi dispongono, nei mesi di luglio e agosto, di “sole” sei settimane di vacanza.

Poca cosa, evidentemente, se confrontate alla decina di settimane a disposizione di ragazzi e ragazze ticinesi (che poi però hanno meno vacanze in autunno e in primavera). Sul numero di settimane di vacanza ci si scorna da anni: i fautori del “più vacanze” adducono appunto argomenti di tipo climatico, di tipo psicologico («i bambini devono avere il tempo di staccare completamente e anche di annoiarsi…» dicono. Chi invece è per un numero ridotto di settimane estive di vacanza, adduce problemi di gestione dei figli («a chi li affidiamo se dobbiamo lavorare tutto il giorno?» eccetera).

Vedremo se su questo punto si troverà un accordo soddisfacente. Intanto però l’anno scolastico 19/20 sta prendendo avvio anche a Sud delle Alpi, con le classiche gioie e dolori per chi ritorna a calcare i banchi di scuola. Alle nostre latitudini, quest’anno non ci sono stati grandi dibattiti in materia educativa. A Nord invece ci si confronta con problemi tipo la carenza di maestre e maestri (soprattutto maschi) cui si risponde con personale dalla Germania. Oppure c’è anche chi propone una scuola dove siano gli allievi stessi a scegliere le tematiche da approfondire, per evitare incompatibilità e giri a vuoto. Un tema molto delicato, sul quale ritorneremo.