X

Argomenti popolari

EDITORIALE

Benvenuto autunno

09 settembre 2019

L’estate sta finendo, l’autunno è alle porte. Quest’anno, la fine delle caldane estive è bramata anche da coloro che vedono sempre con tristezza la chiusura della cosiddetta “bella stagione”. Un’estate estrema, questa del 2019, che ci ha fatto sudare letteralmente “sette camicie”.

Ora ci aspetta, speriamo, la tradizionale “orgia” di colori autunnali, con le tinte calde del rosso, dell’arancione, del giallo scuro e del marrone. A giorni partirà anche il grosso della vendemmia, con un ritardo di una decina di giorni accumulato durante le giornate fredde di primavera e non più recuperato in seguito. Ma non è un problema, ci dicono i responsabili delle cantine ticinesi.

L’autunno a molti mette malinconia. Viene identificato come l’ultimo sussurro di vita prima dell’inverno, della morte. Personalmente adoro questa stagione, quasi più della primavera. Dopo “il chiasso” della luce estiva, si torna alle atmosfere più tenui. Tutto si rallenta, ma non come nelle caldane estive, quando si è quasi costretti dalle alte temperature a non muoversi. No, in autunno si opta per una lentezza “voluta”, che va a vantaggio del godersi ogni momento. Le giornate si accorciano, e riscopriamo i piaceri dell’imbrunire, dell’oscurità. Insomma una stagione tutta da vivere, fra piaceri della natura, della tavola; fra passeggiate nei boschi e gradevoli cene, magari davanti ai primi camini accesi. Non è roman- ticismo, ma riscoperta di alcuni valori autentici, che le altre stagioni ci hanno fatto dimenticare. Insomma: benvenuto autunno!