X

Argomenti popolari

ATTUALITà
BILANCIO 2019

Per me e per te. E per il futuro

Sebbene il commercio al dettaglio in Svizzera tenda a marciare sul posto, Coop guadagna quote di mercato su più fronti, attirando un numero sempre maggiore di clienti. Joos Sutter, Ceo di Coop, traccia un bilancio positivo dell’esercizio appena trascorso.

24 febbraio 2020

Che si tratti dell'andamento dei Grandi Magazzini o dell'eliminazione della plastica, Joos Sutter è molto contento di come sono andate le cose per la ditta l'anno scorso.

Le condizioni di mercato restano complesse. Ma anche nel 2019 Coop è riuscita a mantenere lo slancio degli anni scorsi: la cifra d’affari dell’intero Gruppo è salita dell’1,3%, raggiungendo i 30,7 miliardi di franchi. L’utile del Gruppo Coop ammonta a 531 milioni di franchi.

«A contribuire all’ottimo risultato è stata la nostra attività nel commercio al dettaglio in Svizzera, che con un aumento di 243 milioni di franchi svizzeri ha raggiunto i 18 miliardi», ha dichiarato il Ceo di Coop Joos Sutter a Muttenz (BL) la scorsa settimana, in occasione della presentazione degli ultimi risultati Coop. «L’incremento è stato dell’1,4% rispetto all’anno precedente». Anche l’altro importante pilastro di Coop, quello del commercio all’ingrosso e della produzione, ha fatto registrare un andamento positivo, con ricavi netti cresciuti del 2,5%, pari a 349 milioni di franchi, toccando i 14,1 miliardi.

Uno dei principali responsabili di questa crescita restano i prodotti sostenibili: dal 2010 la cifra d’affari realizzata dal Gruppo Coop in questo segmento è quasi triplicata. Se dieci anni fa il fatturato realizzato con prodotti sostenibili è stato di 1,9 miliardi di franchi, l’anno scorso ha toccato i 4,7 miliardi. «Questi numeri dimostrano che i clienti tengono sempre di più ai prodotti sostenibili, specialmente a quelli bio», precisa il Ceo. «Grazie al nostro indiscusso primato in materia di sostenibilità, anche in futuro offriremo un’offerta di prodotti ricca e di ottima qualità».

Anche sul versante degli imballaggi, Coop si rifà ai principi ecologici: carta erba, cellulosa o ElastiTag sono solo alcune delle tante alternative sostenibili che sempre più spesso vengono utilizzate dall’insegna per confezionare i propri prodotti. «Dal 2012 abbiamo risparmiato complessivamente più di 24.000 tonnellate di plastica», afferma Sutter. «A queste se ne aggiungeranno altre 4.000 tonnellate quest’anno».

 

A breve più di 1.000 prodotti Prix Garantie

I progressi non interessano però solo il comparto sostenibilità: «L’anno scorso abbiamo investito molto nel nostro marchio discount Prix Garantie», spiega il Ceo Coop. «Abbiamo ampliato l’offerta con ulteriori 155 prodotti, arrivando a un totale di 900. Si tratta di prodotti di qualità allo stesso prezzo di un discount». Ma per i clienti Prix Garantie le sorprese non sono finite. «Quest’anno l’assortimento sarà ampliato a oltre 1.000 prodotti».

Anche per quanto riguarda il commercio online, i dati del Gruppo Coop sono estremamente incoraggianti: i ricavi netti sono pari a 276 milioni di franchi, raggiungendo i 2,6 miliardi di franchi. La parte del leone in questo caso è spettata al comparto dell’elettronica di consumo di Microspot.ch, Interdiscount e Fust, che ha fatto registrare una crescita del 17,5%. Il supermercato online Coop@home è cresciuto del 5,4% e ha conquistato importanti quote di mercato. «Per rafforzare ulteriormente questo comparto, dal mese di aprile raggrupperemo Coop@home, Mondovino e il sito Coop.ch in un’unica piattaforma», rivela Joos Sutter. «In questo modo i clienti troveranno tutti i contenuti su www.coop.ch».


Bilancio Coop: l’essenziale in breve

Commercio al dettaglio, formati specializzati, Grandi Magazzini e commercio online: tutto ciò che c’è da sapere riguardo a come sono andati gli affari di Coop l’anno scorso.

Joos Sutter.

Nel 2019 ha tenuto banco il nuovo concept per il riammodernamento dei negozi. A che punto siamo?

Le filiali finora riammodernate sono 110. Se ne aggiungeranno altre 70 quest’anno.

Come sono andati gli affari per i supermercati?

L’attività nei supermercati è cresciuta di 43 milioni di franchi, raggiungendo i 10,5 miliardi di cifra d’affari. Molto incoraggiante il dato sulla frequenza dei clienti, cresciuto nell’ultimo anno del 2,5% e negli ultimi dieci addirittura del 24%.

Come vanno i formati specializzati?

Nonostante il mercato svizzero del Non Food abbia subito una flessione dello 0,3%, i formati specializzati di Coop sono cresciuti, realizzando una cifra d’affari netta di 7,5 miliardi di franchi, pari a una crescita del 2,7%. Quasi tutti i formati specializzati sono riusciti a conquistare nuove quote di mercato.

Qual è stato il più virtuoso?

Con Fust e Interdiscount il comparto dell’elettronica di consumo è aumentato di 54 milioni, sfiorando di poco i 2,1 miliardi di franchi svizzeri, pari a un tasso di crescita del 2,6%. Coop consolida così ulteriormente la sua leadership di mercato in questo settore.

Toptip è diventato Livique: com’è stato accolto il nuovo posizionamento del negozio di arredamenti?

La strategia del mobilificio Coop, con il nuovo brand e le offerte personalizzate, sta dando buoni frutti: i ricavi netti realizzati con Livique/Lumimart sono aumentati del 2%, superando i 200 milioni di franchi svizzeri. Livique ha quindi guadagnato quote di mercato.

Molti vedono un futuro nero per i grandi magazzini. Hanno ragione?

I Grandi Magazzini Coop City hanno resistito a questo trend negativo generalizzato, acquisendo considerevoli quote di mercato. Al netto delle diverse ristrutturazioni, la cifra d’affari di Coop City è lievitata di 2,7 milioni di franchi, pari a una crescita dello 0,4%. Coop crede nel futuro di Coop City e non ha nessuna intenzione di fare marcia indietro.

Il negozio Fooby di Losanna ha vinto un premio come negozio più bello del mondo. Il maggior successo dei punti vendita Coop è stato possibile grazie all'impegno dei collaboratori.

Quali sono le novità di Fooby?

La piattaforma gastronomica gode di enorme popolarità. Nel 2019 sono state scaricate oltre mezzo milione di ricette. Ed è di poco fa la notizia che il nuovo Fooby Store di Losanna, inaugurato di recente, è stato insignito del Retail Design Award 2020, un premio assegnato agli store concept più riusciti al mondo.

L’altro pilastro del Gruppo Coop è il settore del commercio all’ingrosso e della produzione. Quali le novità?

Il Gruppo Transgourmet ha consolidato la sua posizione nel cash&carry e nel rifornimento all’ingrosso in Europa, crescendo in tutti i paesi dove opera. Ha inoltre aumentato i suoi ricavi netti del 3,7%, raggiungendo i 9,7 miliardi di franchi. Anche la produzione ha avuto un andamento soddisfacente, con un aumento dello 0,5% a 4,8 miliardi di franchi svizzeri in valuta locale. Particolarmente degno di nota è il risultato di Chocolats Halba, che all’estero ha registrato una buona crescita: è la prova che è possibile produrre anche in Svizzera, restando competitivi in tutta Europa.

Quante persone lavorano per Coop?

Alla fine del 2019 il Gruppo Coop contava 90.307 collaboratori in tutto il mondo, 728 in più rispetto all’anno precedente.