Un viaggio speciale attraverso la Svizzera | Cooperazione
X

Argomenti popolari

PUBLIREPORTAGE
PLAY SUISSE

Un viaggio speciale attraverso la Svizzera

Un Netflix con contenuti solo svizzeri: su Play Suisse, la piattaforma streaming gratuita della televisione svizzera, potrete guardare i migliori film, serie e documentari di tutte le regioni linguistiche svizzere quando vi pare e piace.

27 dicembre 2020
La terza stagione di «Wilder» sarà disponibile  in streaming dal 4 gennaio 2021 su «Play Suisse».

La terza stagione di «Wilder» sarà disponibile in streaming dal 4 gennaio 2021 su «Play Suisse».

Seguire le indagini di Rosa Wilder, poliziotta della cantonale dell’omonima serie ad alta tensione, scovare chi sbaglia a differenziare i rifiuti nella spazzatura con i tre ispettori cult della serie «Güsel» o immergersi nell’affascinante cosmo del giardino di «Eden für Jeden», l’ultima produzione svizzera per il grande schermo, è come avventurarsi in un viaggio molto speciale attraverso la Svizzera. Un viaggio che inizia da Play Suisse, la nuova piattaforma streaming della televisione svizzera.

Il documentario «Steve Lee – La voce gentile del rock».

Il documentario «One more jump», vincitore del Prix Europa 2020.

Play Suisse offre un ricco repertorio di oltre 1000 film, serie e documentari svizzeri», spiega Gilles Marchand (58 anni), direttore generale SRG SSR. In catalogo ci sono serie e film in prima visione ma anche perle d’archivio alle quali si aggiungono produzioni sempre nuove. «I programmi provengono da tutte e quattro le regioni linguistiche del Paese», precisa il capo di SRG. «Non sono più raggruppati per lingua o per regione ma per categoria e genere». Per la prima volta, quindi, gli utenti della Svizzera italiana potranno accedere a produzioni della Svizzera tedesca o romanda in lingua originale, in alcuni casi doppiate e sempre sottotitolate in tre o quattro lingue. Il catalogo contiene per esempio le serie di documentari «Cuntrasts» (Svizzera romancia) e «Temps présent» (Svizzera romanda). Mentre i nostri confederati possono finalmente scoprire i documentari di «Storie», oltre a «Steve Lee – La voce gentile del rock» o «One more jump».

La serie web «La stirpe di Orazio».

Il lungometraggio «I segreti del mestiere» del ticinese Andreas Maciocci.

Offerta on demand

È lo spettatore a decidere quando e dove guardare i suoi programmi preferiti. A Play Suisse si accede come agli altri servizi streaming: da smartphone (iOS e Android), computer o TV, sia a casa che in viaggio. Sul televisore è al momento possibile guardare Play Suisse tramite Apple TV, Android TV e con l’app di Swisscom Blue TV. Per permettere a sempre più persone di approfittare di Play Suisse, la televisione svizzera sta discutendo anche con altri operatori Internet e delle telecomunicazioni.

Divertente non solo a Natale: la serie poliziesca «I delitti dell'Avvento».

«Il biglietto per questo speciale viaggio è semplice e sicuro», spiega Gilles Marchand. «Con Play Suisse abbiamo per la prima volta racchiuso tutta la molteplicità della creazione audiovisiva svizzera in un unico luogo, facilmente accessibile e privo di barriere linguistiche, grazie alla presenza dei sottotitoli».

Maggiori informazioni su: www.playsuisse.ch

PLAY SUISSE

In sintesi

  • Play Suisse offre il meglio delle produzioni e coproduzioni delle quattro emittenti televisive pubbliche SRF, RSI, RTR e RTS.
  • Focus sulla Svizzera: più di 1000 film, serie, documentari e reportage già disponibili.
  • Organizzazione tematica della piattaforma per categoria e genere a prescindere dalle quattro lingue nazionali.
  • Tutti i contenuti sono disponibili via smartphone, web e TV.
  • Play Suisse è finanziata dal budget della SRG. Non ci sono costi aggiuntivi per l’utilizzo.
  • È necessaria la registrazione via mail per salvare le funzioni desiderate.
  • Uno speciale sistema personalizzato memorizza le preferenze dello spettatore per suggerirgli i contenuti più vicini alle sue abitudini.