X

Argomenti popolari

TEMPO LIBERO
PATRIMONIO UNESCO

Lassù, profondi ghiacciai

Ospita la più grande distesa di ghiacciai d’Eurasia e nove “quattromila”. È il sito Unesco Alpi svizzere Jungfrau-Aletsch. Nel suo centro geografico c’è uno strato di ghiaccio spesso 900 metri. Ma ha anche molto altro da offrire.

TESTO
FOTO
raphael schmid
27 luglio 2020
Impressionante: la gola glaciale di Rosenlaui nella Reichenbachtal.

Impressionante: la gola glaciale di Rosenlaui nella Reichenbachtal.

Patrimonio mondiale Unesco

Serie di Cooperazione (8)

l marchio «Bene del Patrimonio mondiale» dell’Unesco viene conferito a siti culturali e naturali di «eccezionale valore universale». In Svizzera sono dodici. Si tratta di punti d’interesse da non mancare, poiché rappresentano le perle del patrimonio naturale e culturale del nostro Paese. Nelle prossime settimane, qui sulle pagine di Cooperazione vi presenteremo alcuni di questi luoghi d’eccezione.

www.whes.ch

Se non ora, quando? La crisi legata alla pandemia di Covid-19 rende più difficile viaggiare. Ma proprio per questa ragione, l’estate di questo tribolato 2020 potrebbe essere quella giusta, per noi svizzeri, per salire sul Jungfraujoch. Nel corso degli ultimi anni, oltre un milione di persone hanno visitato la stazione ferroviaria più alta d’Europa, a 3.454 metri sul livello del mare. Più della metà di loro erano turisti stranieri, ma quest’anno ce ne saranno molti meno. Una buona occasione per vedere il panorama senza dover sgomitare. E ne vale la pena. Il ghiacciaio dell’Aletsch, che con i suoi 23 chilometri è il più esteso delle Alpi, è spettacolare. Altrettanto impressionante è la vista su Konkordiaplatz, dove tre ghiacciai si congiungono e formano uno strato di ghiaccio di 900 metri.

“Alpi svizzere Jungfrau-Aletsch” è il primo sito naturale dell’arco alpino a essere stato dichiarato, nel 2001, patrimonio Mondiale dell’Unesco. Konkordiaplatz ne è il centro geografico. Secondo l’Unesco questa regione, grande come tutto il canton Giura, costituisce uno dei paesaggi di alta montagna più grandiosi del mondo. Inoltre, è un ottimo luogo in cui osservare il processo di formazione delle montagne e dei ghiacciai, ma anche i cambiamenti climatici in corso. E con i suoi 350 chilometri quadrati si tratta del sistema di ghiacciai più esteso di tutto il continente eurasiatico.

Davvero lunghissimo: con i suoi 23 km, il ghiacciaio dell'Aletsch è il più lungo d'Europa.

Uno spettacolo stupefacente

Per la maggior parte, i ghiacciai, le oltre cinquanta vette di più di 3500 metri e le nove che superano i 4000, sono accessibili solo agli alpinisti. Ma la bellezza dei luoghi può essere apprezzata da tutti – e con altrettanta soddisfazione – anche osservandoli da una certa distanza. Per esempio da Grindelwald o da Mürren, da dove si gode una fantastica vista su Eiger, Mönch e Jungfrau, uno dei panorami alpini più fotografati in assoluto.

Nell’Oberland bernese, tra le mete da non mancare vanno menzionate la regione del Grimsel, la gola di Rosenlaui, la Lauterbrunnental con le sue impressionanti cascate e il lago di Oeschinen, sopra Kandersteg, dallo straordinario colore blu intenso. In Vallese meritano una visita le tradizionali condotte idriche note in francese come “bisses” e in tedesco come “Suonen”, per esempio nell’alta valle del Rodano. Particolari anche le steppe pietrose del versante meridionale della valle, molto arido, dove crescono erbe, arbusti e fiori che solitamente si trovano solo nelle steppe dell’Europa orientale e in alcune zone del Mediterraneo. Salendo ancora, si raggiungono gli alpeggi che costeggiano il sito Unesco: Belalp, Riederalp, Bettmeralp e Fiescheralp. Da qui si gode di vedute mozzafiato sul ghiacciaio dell’Aletsch, mentre in fondo si stagliano il Mönch e l’Eiger.

Da capogiro: la "bisse" Wyssa nella Gredetschtal, in Vallese.


Alpi svizzere Jungfrau-Aletsch

Cose da fare e da vedere

  1. Escursione sul ghiaccio: due giorni in compagnia di una guida alpina, da Jungfraujoch (BE) alla capanna Konkordia e da lì a Fiescheralp (VS).
  2. Cascata: avventurarsi nel cuore della montagna, nella Lauterbrunnental (BE), e vivere l’esperienza delle impetuose cascate del Trümmelbach.
  3. Museo: arricchire le proprie conoscenze sul sito Unesco visitando il modernissimo World Nature Forum di Naters (VS).

www.bigliettopatrimoniomondiale.ch